lunedì 26 giugno 2017

Blogtour: Non avrai segreti - Alla scoperta di Penelope Ward


Apriamo il blogtour dedicato all'uscita di Non avrai segreti di Penelope Ward e lo facciamo scoprendo un po' questa talentuosa autrice americana. Ma prima ecco tutti i dati di Non avrai più segreti, in uscita il 29 giugno per Tre60.

Non avrai segreti
di Penelope Ward
Tre60

Trama
Sin dal loro primo incontro, l’attrazione tra Elec e Greta è irresistibile. Ma se lei è dolce e gentile, lui si comporta in modo stranamente scontroso e aggressivo. Greta però non riesce a smettere di cercarlo: è sicura che sotto quella corazza di tatuaggi e muscoli lui nasconda un cuore tenero e che, dietro il suo sguardo glaciale, ci sia un desiderio feroce, capace di portarla all’estasi. Quando finalmente Greta riesce a conquistarlo, provando sensazioni a lei sconosciute sino a quel momento, una questione famigliare costringe Elec a tornare in California… Dopo sette anni, Elec e Greta s’incontrano ancora. Lei si è ricostruita una vita, mettendo da parte i sentimenti che l’hanno tenuta a lungo legata a lui. Lui ha una nuova compagna di cui sembra essere sinceramente innamorato. Ma è davvero tutto cambiato? Quando un brivido le percorre la schiena, Greta ha un cattivo presentimento: il suo cuore sta per spezzarsi ancora…

ALLA SCOPERTA DI PENELOPE WARD 

Penelope Ward è un'autrice americana molto amata, è un bestselling autore del New York Times, di Usa Today e del Wall Street Journal. I suoi libri rientrano nel genere del Romance contemporaneo e New adult. Scopriamoli assieme, a partire da quelli pubblicati in Italia.




La Ward ha venduto più di un milione di libri venduti. 
Molti dei suoi libri sono stati tradotti in lingue straniere e possono essere trovati in librerie in tutto il mondo. Penelope prima lavorava in televisione dove diceva le notizie, poi ha deciso di passare a una carriera più familiare. È cresciuta a Boston con cinque fratelli maggiori. 
Vive per leggere libri new adult, caffè, messaggi con il suo compagno e, talvolta, co-autore, Vi Keeland, nonché trascorrere tempo con i suoi amici e la famiglia nei fine settimana. È la fiera madre di una bella ragazza di 12 anni con autismo (l'ispirazione per il personaggio Callie in Gemini) e un ragazzo di dieci anni, entrambi i quali sono le luci della sua vita. Penelope, suo marito e figli risiedono in Rhode Island.

Per scoprire tutti i libri dell'autrice cliccate a QUESTO LINK
Tutti i dati sono tratti dal sito di Penelope Ward.

Continuate a seguire i l blogtour di Non avrai segreti, ecco le prossime tappe. Domani appuntamento su Leggere Romanticamente: Quotes con playlist.







sabato 24 giugno 2017

Blogtour: Questo canto selvaggio - Fancast


Un libro che ci porta in universo fatto di mostri, violenza e fazioni: oggi scopriamo il fancast di Questo canto selvaggio di Victoria Schwab  - Giunti

Questo canto selvaggio
di Victoria Schwab
Giunti

Trama
Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...

FANCAST DI QUESTO CANTO SELVAGGIO 

Alcune scelte sono state a lungo ponderate, altre invece sono arrivate di getto... Ecco a voi il fancast di Questo canto selvaggio


Kate Harker: lei è una vera dura, anche se nasconde tantissime fragilità con cui dovrà fare i conti durante il libro. In un mio film ideale avrebbe l'aspetto di Chloë Grace Moretz.




August Flynn: ha delle difficoltà ad accettare la propria natura e vorrebbe rendersi più utile per la causa... nel nostro cast ideale ha l'aspetto di Nick Robinson.


Ilsa Flynn: sorella di August, potentissima, dolce e un pochetto strana. Trascorre la sua vita in casa. Nel mio fancast ha l'aspetto di Dakota Fanning.


Leo Flynn: il terzo fratello Flynn fa parte delle forze speciali, ha un temperamento e un aspetto da duro. Bello come un dio, vanta pochissime sconfitte. Nel nostro fancast ha la faccia di Justin Bieber



Callum Harker: l'uomo che non grida mai, potente e spietato. È il papà di Kate. Nel fancast ha l'aspetto di Alexander Skarsgård



Emily Flynn: il passo di un soldato e  gli occhi stanchi, la mamma adottiva di August, Leo e Ilsa per me ha l'aspetto di Halle Berry. 



Henry Flynn: papà adottivo di August, Leo e Ilsa è l'uomo che non riesce mai a far coincidere la stessa espressione sul suo volto. Nella mia immaginazione ha l'aspetto di Christian Bale. 



Sloan: il Malchai preferito di Callum Harker con gli occhi rossi e i denti da squalo, sembrava morto: "come un cadavere in una giornata fredda". L'ho immaginato come Michael Sheen in New Moon. 







Vi ricordo che una copia cerca casa, per provare a portarla a casa compilate il form qui sotto

giovedì 22 giugno 2017

Recensione: Questo canto selvaggio

«Dove sei, Kate?, domandò a se stessa.
Era un gioco che faceva, ogni tanto, da quando aveva imparato la teoria degli infiniti paralleli, stando alla quale una persona non attraversa la vita in linea retta, ma come sui rami di un albero, biforcandosi a ogni decisione, la sua identità che ogni volta prende una direzione diversa. Le piaceva l’idea che ci fossero cento Kate diverse, che vivevano cento vite diverse»

Questo canto selvaggio
di Victoria Schwab
Giunti

Trama
Per anni Verity City è stata teatro di crimini e attentati, finché ogni episodio di violenza ha cominciato a generare mostri, creature d'ombra appartenenti a tre stirpi: i Corsai e i Malchai, avidi di carne e sangue umani, e i Sunai, più potenti, che come implacabili angeli vendicatori con il loro canto seducente catturano e divorano l'anima di chi si sia macchiato di gravi crimini. Ora la città è attraversata da un muro che separa due mondi inconciliabili e difende una fragile tregua: al Nord lo spietato Callum Harker offre ai ricchi protezione in cambio di denaro, mentre al Sud Henry Flynn, che ha perso la famiglia nella guerra civile, si è messo a capo di un corpo di volontari pronti a dare la vita pur di difendere i concittadini e ha accolto come figli tre Sunai. In caso di guerra la leva più efficace per trattare con Harker sarebbe la figlia. Così August, il più giovane Sunai, si iscrive in incognito alla stessa accademia di Kate per tenerla sotto controllo. Ma lei, irrequieta, implacabile e decisa a tutto pur di dimostrare al padre di essere sua degna erede, non è un'ingenua...


Guerra, sangue, divisioni intestine... mostri: Questo canto selvaggio di Victoria Schwab edito da Giunti ci porta a Verity City, una città divisa, dove vige il coprifuoco per salvarsi dai mostri che si nutrono di sangue  e carne umana. Mostri che sono stati generati dalla violenza stessa. Come i Sunai, gli unici che per vivere divorano le anime che si sono macchiate di crimine. Una situazione in cui non ci si può fidare di nessuno, una situazione disperata e violenta: è qui che incontriamo le due voci di questo romanzo dalle forti tinte dark.

«Le persone erano composte di vari elementi: l’aspetto fisico e l’odore, certo, ma anche di suoni. Emily Flynn era in tutto e per tutto uno staccato. Henry invece era monotono. I passi di Leo erano regolari come un battito. I capelli di Ilsa erano il continuo fruscio delle coperte.
E Kate? Lei era le sue unghie smaltate, il ritmo costante del loro tamburellare»

August e Kate, così diversi eppure così simili sotto certi aspetti. Quelli di un passato che non li rassicura, simili nel voler cercare di trovare il proprio ruolo, nel combattere per diventare loro stessi, per accettarsi.

L'autrice ci porta in un mondo fatto di violenza, dove guardarsi le spalle è l'unico modo per sopravvivere. Qui incontriamo, dietro a un apparenza ingannevole e a una corazza d'acciaio, due anime affini. 
Non c'è nulla di romantico in Quel canto selvaggio: ci sono cattivi da combattere, azione a volontà e una buona dose di colpi di scena. Fino al finale che lascia senza fiata e fa reclamare un seguito.

«Nato insieme agli spari, sarebbe morto in una nuvola di fumo.
E August non era pronto a morire.
Anche se sopravvivere non era semplice, o facile, o giusto.
Anche se non avrebbe mai potuto essere umano.
Voleva avere l’occasione di essere importante.
Voleva vivere»

Lo stile dell'autrice è asciutto, diretto, spesso crudo, e accompagna il lettore come una guida alla scoperta delle tante verità che verranno svelate e dei numerosi misteri che rimarranno tali. 
Intanto si lotterà per se stessi, per la propria integrità morale, per un bene superiore, in una costante lotta contro il tempo e contro i cattivi. 

Buona lettura

martedì 20 giugno 2017

Segnalazione: Perfect 2

Lo abbiamo atteso e adesso finalmente è arrivato: Perfect 2 di Alison G. Bailey in uscita oggi per De Agostini. Ecco tutti i dettagli.

Perfect 2
di Alison G. Bailey
DeAgostini

Trama
Un bad boy irresistibile. Una ragazza con un segreto da nascondere. La storia di due cuori imperfetti destinati a incontrarsi.
Può il vero amore guarire tutte le ferite dell’anima?
Brad Johnson è sexy, ricco e spregiudicato. Per conquistare ogni ragazza che desidera, gli basta sfoderare uno dei suoi sorrisi speciali e folgorarla con i suoi occhi color zaffiro. E con la stessa facilità con cui seduce le sue prede, Brad le abbandona. Senza sensi di colpa, perché il suo cuore è impermeabile a qualsiasi emozione. O così sembra, fino al giorno in cui incontra Mabry. Mabry è bella, intelligente, sfacciata. Tra lei e Brad la passione è immediata e travolgente. Eppure, nello sguardo di Mabry c’è qualcosa che lui non riesce a decifrare, qualcosa di profondamente triste e nello stesso tempo intrigante… Qualcosa che fa breccia dentro di lui e, per la prima volta nella vita, lo fa innamorare perdutamente. Ma proprio quando Brad è disposto ad ammettere ciò che prova, Mabry inizia ad allontanarsi. Perché ci sono segreti troppo dolorosi da confessare, e ricordi così potenti da perseguitarci per sempre… L’amore sarà abbastanza forte da guarire questi due cuori imperfetti e portarli alla felicità?

Recensione: Madonna - Vita di Madonna illustrata da Silvia K.

«La carriera di Madonna è stata ed è tuttora un viaggio personale attraverso la musica. Madonna non è solo cantante: è una vera performer, artefice di ogni fase del processo creativo, collaboratrice dei suoi musicisti e manager di se stessa»

Madona - Vita di Madonna illustrata da Silvia K
Hop Edizioni

Trama
La regina del pop è la protagonista di un coloratissimo picture book che ripercorre per immagini la sua vita. Le prime tavole sono dedicate all'infanzia, con l'episodio fondamentale della morte della madre, per poi proseguire con il trasferimento a New York fino al raggiungimento della fama mondiale. Appare chiaro il percorso di Madonna, fatto di intuizioni, contrasti, scelte a volte difficili, grandi sacrifici e in testa un solo obiettivo: diventare una cantante unica. Professionista rigorosa e perfezionista, camaleontica e sempre all'avanguardia, Madonna è responsabile di una svolta epocale nella discografia mondiale: con lei è nato il fenomeno della star, che non è solo una cantante affermata, ma incarna un messaggio preciso da trasmettere al pubblico, nel suo caso l'emancipazione - anche sessuale - della donna.


Provocatrice, artista eclettica, all'avanguardia: Madonna è questo e molto altro. È uno dei primi
dischi che ho posseduto da bambina (una musicassetta per la precisione, ah l'età), è mille canzoni che ho cantato e ballato, è parte della colonna sonora della mia vita. 




Potete immaginare, quindi, quanto sia stata felice di partecipare al blogtour dedicato al picture book che è stato pubblicato dalla Hop Edizioni e realizzato dall'illustratrice Silvia K. Se ve lo foste perso troverete a questo link la mia tappa musicale. Così come sono stata felice di sfogliare questo libro che ripercorre la sua ascesa a regina mondiale del pop.

Un libro che riesce a ripercorrere in maniera semplice e, c'è da dirlo, sgargiante i momenti salienti della sua vita. Una scrittura chiara, raccontata ma appetibile sia per i grandi che per i più piccoli (consigliato a partire dagli 12 anni) rendono "Madonna" un volume da leggere e conservare. 



Vi troverete a sfogliare la vita di questa carismatica performer che è stata capace, e lo è ancora, di piacere in maniera trasversale  a più generazioni.
Il libro inaugura una collana di biografie illustrate all ages, consigliate a partire dai 12 anni. Ritratti di donne note che, con tenacia e impegno, hanno raggiunto il successo e hanno prodotto un rinnovamento straordinario nel campo in cui si sono distinte.
Presto uscirà un nuovo volume di questa collana.
Buona lettura e... visione!