venerdì 29 luglio 2016

Segnalazione: Giusto per chi?

Buon venerdì, oggi vi segnalo un romanzo self molto carino, disponibile dal 24 luglio, si tratta di "Giusto per chi?" di Alessia Di Maria

Giusto per chi?

di Alessia Di Maria



Trama
Atena vive una lotta instancabile contro il mondo che la giudica e tenta di cambiarla. In fuga da un rapporto mendace e complesso con una madre che l'ha costretta sin dalla tenera età alle sue posizioni e alle sue scelte, si trasferisce a Concaura con Greta, la sua compagna di vita a quattro zampe. In questa nuova città investita da un vento incessante, si troverà costretta in rapporti umani che incrineranno la sua visione del mondo. Tra le persone che irromperanno nella sua vita, due uomini, Orlando e Claudio, si faranno manifesto della lotta interiore che si anima nel cuore di Atena. Una corazza come difesa che però, su di lei, pesa come un macigno. "Si arrogavano tutti il diritto di stabilire cosa fosse vero, falso, giusto o sbagliato. Ma non facevo forse anch'io la stessa cosa?"

Estratto
"Claudio mi sorrideva da lontano poggiato ad un carrello. Non cercava il mio sguardo ma mi osservava. Stava con i suoi occhi fastidiosamente blu a guardarmi e a compromettere quella durezza ostinata. Il suo sguardo, illuminato da un sorriso stretto, sembrava perso dentro ad un pensiero dolce. Sembrava vedere in me qualcosa di bello, ma se qualcosa di bello in me c'era volevo rimanesse un segreto. Volevo proteggerlo da chi avrebbe potuto dominarlo, possederlo. Era più facile rimanere ostile, nascondere l'amore per non consumarlo."



Oltre le leggi dell'attrazione

Oltre le leggi dell'attrazione
di Jay Crownover
Newton Compton

Trama
Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo migliore amico e collega. Mentre cerca di rimettersi in piedi, però, non riesce a smettere di pensare al barista sexy che tempo prima ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e una poliziotta sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta…

***


A chiudere la Tattoo Series di Jay Crownover è "Oltre le leggi dell'attrazione" il volume, a mio parere, più profondo di tutti i sei che compongono le storie di questo gruppo di amici belli, sopra le righe e molto molto sexy.

Questa volta abbandoniamo tatuaggi e piercing per conoscere i due personaggi più outsider di tutti: Asa e Royal. Di lui conosciamo ogni sordido dettaglio del passato, di lei sappiamo poco. Lui è un personaggio particolarmente controverso, ma che ha regalato tanto nei libri precedenti, lei è spuntata come una furia rossa e si è dimostrata completamente diversa da quello che potevamo immaginare. Lui ha infranto la legge più volte, per lei farla rispettare è il suo mestiere. 

Asa e Royal sono una coppia esplosiva, ma non come le altre. 
Il loro rapporto è qualcosa di diverso, che nasce come un'attrazione, ma che mostra sin da subito e chiari i segni della storia importante. 
Anche in questo libro Jay Crownover ci racconta scene bollenti, ma meno del solito, sembra che l'autrice si soffermi di più sulle sensazioni, sui bisogni dei due protagonisti. 
Entrambi vogliono essere salvati dal loro stesso giudizio, ma non solo: si trovano e si capiscono, raggiungono compromessi, sembrano quasi più reali degli altri. 
Sì, Asa e Royal sono sicuramente i personaggi più veri, quelli che potremmo incontrare nelle nostra vita, quelli che magari abbiamo incrociato per strada. 
Le scintille tra i due ci sono, ma sono più naturali, meno artificiose e questo mi è piaciuto un sacco

Questa volta la mia tanto amata Jay ci parla di accettazione e di perdono, ma verso se stessi, con questa storia e due protagonisti così sembra dirci: ok nella vita si fanno degli sbagli, ma poi si va avanti  e quegli errori possono rimanere relegati al passato. Noi non siamo i nostri errori! Volersi bene passa attraverso l'accettazione di se stessi e il perdono dei propri sbagli.

La Crownover alla fine del libro ci permette anche di spiare dal buco della serratura quello che accadrà a questo gruppo di amici così simili a una grande famiglia acquisita e questo mi è piaciuto tanto, perché dopo sei libri sono diventati tutti un po' anche amici miei - e qualcuno anche un mio fidanzato di carta ideale, ma shhhhhhhhhhh. 
A proposito di famiglia anche in questo volume i parenti di sangue si dimostrano pessimi, aspetto a cui l'autrice ci ha ormai abituato. Però, se ci ragiono un attimo, in tutta la serie ci ha mostrato un campionario di "parenti serpenti" veramente degno di nota.

Tutti questi super sexy ragazzi tatuati mi mancheranno un sacco, meno male che c'è la serie spin-off "Saint of Denver"

Buona lettura

mercoledì 27 luglio 2016

Le avventure di Jacques Papier

"La verità è che questo è quello che vogliono tutti: qualcuno che ci conosca in questo modo, che ci capisca. Non parlo di gusti o di taglio di capelli, ma di qualcuno che veda quel che siamo in realtà. Vogliamo tutti trovare la persona che sa chi siamo, realmente, con tutte le nostre stramberie, e che ci accetta così".

Le avventure di Jacques Papier 

di Michelle Cuevas 
De Agostini 

Link Amazon


Trama 

Da un po’ di tempo a questa parte, il piccolo Jacques Papier ha il terribile sospetto che tutti lo odino. Tutti eccetto la sorellina Fleur. A scuola i professori lo ignorano ogni volta che alza la mano, in cortile i compagni non vogliono mai giocare con lui e a casa i genitori si dimenticano persino di aspettarlo per cena. Ma la verità è ancora più sconvolgente di quanto possa sembrare… perché il piccolo Jacques non è che l’amico immaginario di Fleur! E quando troverà il coraggio di chiedere alla sorellina di recidere i fili della fantasia che li legano, per Jacques inizierà un travolgente, poetico – e a tratti esilarante – viaggio alla ricerca di se stesso. Chi è veramente Jacques Papier? Qual è il suo posto nel mondo? Un racconto che ha l’incanto delle cose fragili e preziose; una storia che ci apre gli occhi su ciò che molto spesso resta invisibile ai nostri sguardi distratti e che ci regala una nuova prospettiva sui piccoli, sorprendenti risvolti della vita di tutti i giorni.
***

Cosa significa essere veri? Per esistere gli altri ci devono catalogare? "Le avventure di Jaques Papier" ci racconta la storia di un bambino che scopre di essere frutto dell'immaginazione di sua sorella.

L'autrice Michelle Cuevas ci narra con delicatezza, ironia e fantasia una storia che regala un grande insegnamento: siamo tutti utili, anche l'immaginazione.

Jaques, infatti, piano piano imparerà e si renderà conto di come aiutare gli altri: a essere creativi, a imparare la responsabilità, a non avere paura di vivere. Lui stesso in questo percorso capirà, che non ha bisogno dei ricordi per esistere, perché tutto quello che ha vissuto fa parte di lui, lo ha segnato: lui è quello che gli è accaduto, chi ha aiutato, le fantasie che ha vissuto.

Una storia eccezionale che ci permette di capire che dentro ognuno di noi c'è una scintilla di fantasia, che tutti noi siamo speciali e possiamo dare tanto, lasciare un'eredità incredibile nel cuore delle persone che ci vogliono bene. Ma anche che la fantasia è una potentissima arma di crescita e che diventare grandi non deve per forza significare perdere i sogni. 

Con Jaques Papier durante la lettura si vivono grandi avventure, si scopre la bellezza di creare con la mente scenari fantastici.

Lo stile di scrittura è intriso di emozione: si ride, ci si indigna e ci si commuove anche. Quella di Michelle Cuevas è una penna ritmata, ma al tempo stesso intrisa di poesia.

L'autrice ha vinto il Premio Andersen di Sestri Levante edizione 2016 come Miglior Libro per ragazzi dai 9 ai 12 anni, ma la sua è una storia che può essere letta anche da grandi, per farci ricordare gli occhi con cui guardavamo il mondo da bambini.

martedì 26 luglio 2016

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

Come ogni martedì anche oggi è il turno delle citazioni, curiosi di scoprire le preferite di Isa di Il Bosco dei sogni fantastici, Deb di Leggendo Romance e le mie? Eccole qui


Deb:"Sto cominciando a ricordare quello che è successo" disse Richard "Posso quasi vedere il tuo volto...presto mi tornerà del tutto la memoria.E sarà meglio per te che ti consegni alla polizia ora,prima che siano loro a venirti a prendere". "Non prima che sia tutto finito" replicò l'uomo " "Per favore smettila" lo implorò Richard "Non so perché tu stia facendo questo,ma finiscila.Lascia andare Dan." "È troppo tardi per tuo fratello". " No" disse Richard scuotendo il capo e iniziando a singhiozzare. "No, per favore dimmi che sta bene. Dimmi che non gli hai fatto del male! Per favore dimmelo! "Mi dispiace" "Perché?" gridò Richard "Perché?" "Perché voglio che tutti voi capiate" La voce dell'uomo all'improvviso fu rotta dall'emozione. "Voglio che capiate quanto fa male. E penso che tu stia iniziando a farlo, giusto Richard?"
Tratto da "Un caso complicato per Emma Holden (Newton Compton) 
Ho scelto questo passaggio perché è un punto cruciale della storia, il momento che trasmette quel senso di suspense, il dubbio, il sospetto che secondo me devono essere presenti in un giallo. E poi anche un senso d'inquetudine...

Isa: "La quotidianità condivisa è uno dei regali migliori che la vita può farti".
Tratto da "La dolce morte" di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci (Fratelli Frilli Editore)
Ho scelto questo pezzo poiché parla di noi, parla di queste amicizie anche nate 'per caso' e che, lentamente, riempiono e arricchiscono la nostra quotidianità. Credo davvero siano un 'regalo', poiché avvengono così, senza preavviso e senza particolari esigenze.. è tutto naturale, liberatorio, bello..


Io: "La verità è che ho paura della verità.Non mi peso. Non controllo l'estratto conto. Non mi cerco su Google. Mi cullo nell'illusione che i miei peggiori timori possano sempre rivelarsi, per l'appunto, una mera illusione"
Camera single di Chiara Sfregola - Leggerditore
Quante volte mi è capitato di preoccuparmi? Quante volte avrei voluto nascondere la testa sotto la sabbia? Mi capita spesso: la mia mente produce sempre scenari da incubo che spero poi si rivelino la mera illusione di cui sopra. Per carattere però sono portata ad affrontare di petto le cose, a non girarmi dall'altra parte e quindi, credetemi, prima o poi cadrò nel tranello e mi peserò, controllerò l'estratto conto e mi cercherò su Google... Tra le tante cose! Però questa citazione rispecchia alla perfezione lo stato d'animo che provo prima, quando ancora vorrei fare finta di nulla e continuare a vivere ignara...

Camera single

"Il mare è una massa di onde: morbido gel azzurro fra il giallo tirrenico e il celeste siderale della stella Venere. L'acqua è calda, tocco con facilità. Mi immergo a testa in giù per una verticale improvvisata: la vita è bella. Io lo so".

Camera single: la fisioterapia del cuore
di Chiara Sfregola
Leggereditore

Trama
Clorinda Baronciani, detta Linda - ma anche Lilly, Claro, Baroncina a Britney Spears, a seconda di chi sia a cercarla -, ha ventisette anni, un lavoro niente male e una fidanzata storica, Margherita. In famiglia aspettano solo la data delle nozze e soprattutto l'annuncio di una gravidanza. Invece, di punto in bianco, Linda si ritrova single. Per rimettersi in sesto dopo il tracollo sentimentale inizia a praticare quella che definisce "la fisioterapia del cuore'; un mix di dubbi esistenziali, Gin Tonic e donne sbagliate. Tante donne. Sì, perché Linda vive in una grande città, una Roma che riscoprirà inedita e amatissima, in cui le opportunità di riempire il tempo e i vuoti sono infinite e si dipanano dal Pigneto, il quartiere più bohémien della Capitale, fino al pettinato rione Monti, a due passi dai Fori Imperiali e dalla Grande bellezza. All'ombra del Colosseo a della Tangenziale Est, sulle banchine della stazione Termini in attesa di un treno per Milano, Linda si barcamena tra amori effimeri in quella che si rivelerà essere una vera e propria ricerca di sé stessa.

***

"Camera single" di Chiara Sfregola (Leggereditore) è uno di quei libri che non ti bastano mai. Perché è impossibile resistere al mondo di Clorinda e delle sue "pelle ignoranti", alle citazioni, a quei bicchieri di vino in compagnia, ai film e alle canzoni. Poche pagine di lettura e ti ritrovi lì in una Roma che fa da scenografia, eccezionale proprio da "Grande Bellezza", alle storie amorose di un gruppo di donne che mi sembra di aver conosciuto davvero
Pur non avendo i loro stessi gusti, mi piacerebbe far parte di questo gruppo caotico, chiassoso e libero!
 Come Linda condivido la voglia di sentirmi in un film, forse perché schiava e al tempo stesso ricercatrice anche io - per un periodo della mia vita - di finali rubati al cinema, e non solo: mi sarei innamorata di quella mansarda stile Opzetek, avrei risposto pensando a Woody Allen ("sparisci sgorbio" è una delle mie frasi preferite, che ovviamente ho usato solo nella mia mente) e avrei vissuto raggiungendo a nuoto spicchi di sole al tramonto.
Lo stile di Chiara Sfregola è ironico e divertente, ma caldo come quella coperta che si conosce bene. Mi ha parlato di me, anni fa, mi ha ricordato serate assurde e amici meravigliosi. Un libro che - per me- è come quei profumi che traboccano di ricordi. È questo mi fa pensare che, a differenza di quello che alcuni possano pensare, siamo tutti così simili e rincorriamo sempre tutti lo stesso obiettivo: la felicità
Da leggere e assaporare! La mia copia (un grazie gigante a Leggereditore per il regalo) è un tripudio di appunti, sottolineature e orecchie alle pagine che farebbero venire un infarto a tanti amici. A loro dico: perdonatemi, ma ci sono libri, e storie, che vanno vissuti.


lunedì 25 luglio 2016

Viaggi da poltrona #30

Buon lunedì a tutti, scusate se in questo periodo non sono molto attiva, ma è un periodo piuttosto intenso… datemi un paio di settimane e torno operativa al cento per cento.
Oggi vi lascio i miei viaggi e quelli di Deb… Diteci dove siete grazie ai libri in lettura


1) Dove eravate?
2) Dove siete?
3) Dove andrete?

Leggendo Romance
1 Ero a Londra con Emma di "Un caso complicato per Emma Holden" - Paul Pilkington (Newton Compton)
2 Sono a Venice Beach con i ragazzi di "Emancipated" - M.G.Reyes (HarperCollins)
3 Andrò a Regno dell’aria con Celine e Aidan di "Il regno dell’aria" - Laura Rocca

Le Recensioni della Libraia
1 ero a Genova con il Maresciallo De Scalzi di La dolce morte di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci - Frilli 
2 sono ancora a Roma con Linda e una marea di donne di Camera single di Chiara Sfregola - Leggereditore 
3 Andrò a Denver con Asa e Royal di Oltre le leggi dell'attrazione di Jay Crownover Newton Compton



venerdì 22 luglio 2016

Segnalazione: Le strane logiche dell'amore

Pronti per il fine settimana? Siete alla ricerca di una bella lettura? Oggi vi propongo il nuovo romanzo di Tania Paxia uscito il 20 luglio: Le strane logiche dell'amore

Le strane logiche dell’amore
di  Tania Paxia
 Self-publishing

Trama
«Non scapperai anche tu, vero?» ingoiò la saliva, facendo sussultare il pomo d’Adamo.
«Se non scapperai prima tu, no».

Cameo ha ventisei anni e vive a Londra, insieme al suo fidato Flash, il Basset Hound di due anni con il quale condivide l’appartamento. Gestisce un blog letterario e per mantenersi lavora nella sala da tè di sua madre a Notting Hill. Ha una vita piuttosto monotona, fatta di passeggiate nel parco, di letture notturne, di pettegolezzi e di sabati di shopping insieme a sua cugina Nancy, prossima alle nozze. Tutto questo cambia, quando riceve un libro da recensire in anteprima esclusiva. Un libro che la porterà a oltrepassare ogni logica, pur di scoprire il mistero che si cela dietro al nome dell’autore...
Tristan Moseley, Canterbury, Kent, 1986, prima di dedicarsi alla scrittura si laurea in letteratura inglese al King’s London College e compie dei viaggi intorno al mondo come inviato di alcune riviste scientifiche e d’informazione.
Ma chi è davvero Tristan Moseley? È davvero l'autore di Sweet Olivia, il libro che Cameo ha ricevuto in anteprima? Tra vari dubbi, inseguimenti, concerti e glow party, cercherà di trovare la soluzione, lasciandosi guidare dai propri sentimenti.

Tania Paxia vive a Bibbona, un paesino nella provincia di Livorno. Frequenta la facoltà di Giurisprudenza (Magistrale) di Pisa e una delle sue grandi passioni è scrivere.
“Nicholas ed Evelyn e il Diamante Guardiano” è il suo primo romanzo. Il racconto che segue “Nicholas ed Evelyn e il Dragone Carbonchio” è uscito il 1 marzo 2015. Il secondo della serie “Nicholas ed Evelyn” è in fase di scrittura. Nel frattempo, ha scritto altri libri: “La Pergamena del Tempio” un giallo su base storica edito da Europolis Editing, in ri-pubblicazione autonoma il 14 agosto 2015, un paranormal “Il marchio dell’Anima EVANESCENT The Rescuer of Souls #1”, un fantasy “La cacciatrice di stelle”, una commedia romantica intitolata “Sono io Taylor Jordan!” e i romanzi rosa intitolati “Ti amo già da un po’”, “Prima che arrivassi tu” e “The Woden’s Day” che hanno avuto un discreto riscontro tra i lettori.
Link Goodreads Link blog

Estratto
1
Cameo Pink
Hah! Non ci credo che ti chiami davvero Cameo Pink!
Sì, erano in molti a dirmelo. Ma da quando avevo aperto il mio blog letterario questi commenti stavano aumentando a dismisura. Dapprima tutti pensavano che Cameo Pink fosse un nickname, ma quando avevo dichiarato che era il mio nome di battesimo nessuno sembrava crederci. Andiamo…non è poi così strano. Esistono altre persone che si chiamano Cameo. O almeno è quel che credevo. Cioè, non potevo di certo essere l’unica al mondo ad avere quel nome.
Le cose si complicavano quando dovevo presentarmi alle persone dopo una convenevole stretta di mano: “Cameo Pink MacKenzie. Piacere di conoscerti”. Sì. Pink era il mio secondo nome. Cameo Pink è una variante di tonalità del colore rosa e mia madre era un’artista alternativa – inguaribile hippy – quindi non potevo pretendere gran cosa nella scelta del nome. Mi ero vergognata persino di scriverlo sul campanello di casa e così avevo lasciato la targhetta in bianco.
Che poteva fare nella vita una con un nome così? L’avvocato? L’agente di borsa? La dirigente di banca? L’architetto? La poliziotta?
No. La disoccupata, da quando mi avevano licenziato per il ridimensionamento dell’organico in una grande catena di abbigliamento e cosmetici di Londra nella quale avevo lavorato solo per pochi mesi.
Ero una ventiseienne disoccupata, laureata in letteratura comparata conseguita con il massimo dei voti all’Università della California, grazie a mio padre che mi aveva obbligata a trascorrere il mio periodo universitario a Los Angeles, città dove i miei si erano conosciuti, sposati e avevano deciso di vivere fin quando mia madre non era tornata a Londra e aveva rovinato tutto. Durante la mia infanzia e parte della mia adolescenza ero stata sballottata tra la California e l’Inghilterra almeno una volta ogni tre mesi e passavo dall’abbronzatura invidiabile a un pallore inguardabile. Dopo il periodo universitario avevo ridotto i miei viaggi a Los Angeles, fino a quando mi ero stabilita definitivamente a Londra da quasi tre anni, in un grazioso monolocale nel quartiere di Camden insieme a Flash, il mio Basset Hound di due anni, che mi voleva bene in modo incondizionato.
Ero appena rientrata a casa per cena e siccome ero stata via tutto il giorno, la prima cosa che feci fu accendere il MacBook – regalo di mio padre – per leggere la posta elettronica, dato che sul cellulare non avevo il collegamento internet.
Spam. La leggo dopo. Posta indesiderata. La leggo dopo. Non importante. Quasi importante. Importante. Avevo la testa poggiata su una mano e rizzai le antenne, non appena vidi l’indirizzo di posta elettronica di una delle tante mail che ricevevo ogni giorno. E quella era proprio una di quelle mail che riempiono il cuore di gioia. Che risollevano dopo una giornataccia da schifo trascorsa a inviare i curriculum e ad aiutare mia madre nella sua ‘sala da tè’ sperimentale a Notting Hill, che, per la cronaca, era a più di mezz’ora di metropolitana. Non tanto per soddisfare il mio senso ambientale, ma perché non avevo un soldo, nell’ultimo periodo percorrevo quella distanza in bicicletta impiegando il doppio del tempo e della fatica. Ma almeno mi tenevo in forma e risparmiavo anche i soldi della palestra. Mettiamola così.
Mi avvicinai al computer portatile per leggere meglio l’e-mail.
Da: ufficiostampa@wanderlustbooks.co.uk
Inviato: Giovedì 12 maggio 2016 15:55
A: cameopinkblogger@gmail.com
Oggetto: Anteprima esclusiva
Ciao Cameo,
ti contatto per informarti
che sei stata selezionata
per ricevere un nostro libro
di prossima pubblicazione
in anteprima esclusiva.
Lo riceverai a breve.
George Moore
Ufficio Stampa Wanderlust Books
“Oh quale onore”, pensai ad alta voce.



giovedì 21 luglio 2016

Segnalazione - 2001: Odissea nello spazio

Uno dei più importanti romanzi di fantascienza esce oggi per la casa editrice Fanucci Editore: chi non conosce 2001: Odissea nello spazio di Arthur C. Clarke? Si tratta di uno dei romanzi più significativi del Novecento, che ha delineato luoghi e tempi prima sconosciuti, divenendo la pietra miliare della fantascienza. Io ho apprezzato moltissimo il film di  Stanley Kubrick
2001: Odissea nello spazio
di Arthur C. Clarke
Fanucci Editore

Trama
Quando un enigmatico monolite viene trovato sotto la superficie lunare, gli scienziati non immaginano che quell’antico e straordinario manufatto abbia più di tre milioni di anni né che, una volta riportato alla luce, cominciasse a inviare un potente segnale indirizzato verso l’orbita di Saturno. Che cos’è veramente quel monolite? A chi è rivolto quel segnale? Per scoprirlo, la nave spaziale Discovery parte alla volta di Giapeto, satellite di Saturno. I membri dell’equipaggio, scelti tra i migliori cosmonauti, sono assistiti nella loro missione da HAL 9000, cervello e sistema nervoso dell’astronave, un computer potentissimo capace di riprodurre i meccanismi della mente e dotato di una propria coscienza. Una macchina perfetta, fin troppo umana, tanto da essere soggetta a nevrosi e impulsi omicidi. Starà ai membri dell’equipaggio far sì che HAL 9000 non li coinvolga nella sua follia digitale: in gioco c’è la possibilità di entrare in contatto con le entità sconosciute e insondabili, a cui il monolite appartiene e che potrebbero essere all’origine della civiltà stessa.


mercoledì 20 luglio 2016

La dolce morte

"Se saremo fortunati le nostre passioni più vive, resistendo agli anni, ci accompagneranno fino alla fine. Come fedeli amici, ci daranno un valido conforto, restituendoci la dignità divorata dagli anni che passano"

La dolce morte
Alessandra Alioto e Rosalba Repaci
Fratelli Frilli Editori

Trama
Villa Graziosa è una casa di riposo come ce ne sono tante a Genova. In questa comunità la morte ha una cadenza quasi quotidiana che spesso passa inosservata. Ma non per Franca, bollita nell'acqua a 50 gradi, in una vasca da bagno. Una negligenza inaccettabile dell'infermiera Angela, oppure un omicidio? Massimo De Scalzi, il Maresciallo dei Carabinieri incaricato delle indagini, ha il compito di risolvere questo mistero. Pur essendo un uomo concreto, tutto d'un pezzo, fedele alla propria coscienza e all'Arma, rigorosamente in quest'ordine, scopre che Villa Graziosa gli provoca un profondo imbarazzo, mettendolo di fronte alle proprie fragilità. In quella casa di riposo molti ospiti convivono con il loro "non senso" e sopravvivono in un limbo di inconsapevolezza. Con la guida di Gilda, la caposala con la quale De Scalzi ha instaurato un rapporto di fiducia reciproca, il Maresciallo esplora una realtà che non conosce affatto.

***

Un libro che fa innamorare di Genova, ma non solo. "La dolce morte" di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci è un giallo che tiene sulle spine e fa riflettere sulla terza età.
Sono tantissimi gli spunti che mi ha suscitato questo romanzo. Innanzitutto su come alcuni giovani percepiscano l'anzianità, come se vecchio dovesse andare a braccetto con minori capacità o emozioni. Invece, io, quando penso ai capelli bianchi e alle rughe, immagino saggezza, storie da raccontare e un'età della vita che sa ancora regalare emozioni.
Il romanzo mi ha trasmesso rabbia, per come alcune persone trattano quelle più indifese, con disprezzo e cattiveria. Mi ha trasmesso amore, perché pur essendo un libro giallo è pregno di sentimenti: dall'amore filiale, a quello passionale, alla gelosia. Le due autrici toccano quai tutti gli spettri delle emozioni umane, riuscendo al tempo stesso ad orchestrare un buon giallo, che ha ritmo, un pizzico di suspance è una scenografia divina. Un romanzo breve, che però ha il pregio di trascinare immediatamente il lettore nella storia e di tenercelo incollato fino all'ultima riga.
Una piccola parentesi su Genova che ne esce come una regina indiscussa: i parchi di Nervi, le scogliere al tramonto su cui far nascere amori e ungersi le dita di focaccia, le strade piene di negozi, via XX con i suoi portici, la maestosità di piazza De Ferrari, un accenno di vicoli… meraviglia!
Lo stile è ritmato, ma anche descrittivo: i due aspetti sono ben amalgamati. Mi è piaciuta la scelta di far narrare la storia da più voci, oltre al quella dell'enigmatico Maresciallo De Scalzi. Spero di leggere ancora di Gilda, Paolo, Evelina, perché in breve sono diventate come vecchie conoscenze di cui mi piacerebbe seguire l'evoluzione.
Brave ragazze del noir
Leggetelo!

martedì 19 luglio 2016

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

In un orario insolito ecco una nuova puntata de I Martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè. Volete conoscere le citazioni preferite di Deb di Leggendo Romance, Isa de Bosco dei sogni fantastici e mie?



Deb:  «Lucy, invece, se n’era sempre stata per conto proprio. Aveva il dono particolare di rendersi invisibile, un’abilità che aveva sempre considerato come una specie di superpotere personale. Non le era mai pesata la solitudine. Anzi, era una sensazione esaltante. Da sola si sentiva più leggera, libera e indipendente.»
Io e te al centro del mondo - Jennifer E.Smith
Questa frase mi ha colpito per diverse ragioni. In primo luogo perché mi ci rivedo molto soprattutto nella capacità di rendersi invisibile (è anche il mio superpotere XD). Ma a parte questo si parla di una solitudine diversa, una solitudine che non è negativa o fa soffrire quanto più una forza, la capacità di stare bene con sé stessi; secondo me il presupposto fondamentale per poi riuscire a stare bene con gli altri.

Isa: "Egli era il Regno di Eldwist. La pietra era la sua pelle, aveva detto loro, parte del suo stesso essere. Il Re della Pietra aveva trovato un modo di infondere se stesso in tutto ciò che creava, assicurando la propria eternità in maniera assolutamente infallibile!"
"Il Druido di Shannara", di Terry Brooks - Oscar Mondadori
Ho scelto questo passaggio perché, pur essendo una riflessione, è il fulcro di come il potere della creatura di cui si parla appare vasto. immenso, quasi inimitabile e inscalfibile. Qualcosa di straordinario, com'è giusto che sia in una creatura magica.

Virgi:  «Tardavano soltanto i più sensibili, gli amandi della luce del tramonto, di quel chiarore che si spegneva sulla linea d'orizzonte del mare, quando l'aria calda iniziava a stemperarsi, il sole a infuocarsi e i rumori a diventare ovattati. Entrando nell'acqua caldissima e limpida, si fermavano a guardare il mare infinito, godendosi il silenzio.»
"La dolce morte" di Rosalba Repaci (Fratelli Frilli Editori)
Ho scelto questa frase perché io faccio parte di quelle persone: amo la luce del tramonto sull'acqua, è un momento che mi rigenera, mi rimette in sesto, mi fa capire la giusta prospettiva. Noi "gente di mare" abbiamo un rapporto simbiotico con tutto questo. Dobbiamo sempre vederlo, percepirlo negli odori, sentirne il rumore e quando possiamo godercelo, in quei rari momenti in cui sembra solamente nostro, rinasciamo.

lunedì 18 luglio 2016

Viaggi da poltrona #29

Buongiorno e buon lunedì, se anche voi come me e Deb di Leggendo Romance avete voglia di vacanza, di libri e di viaggi… ecco la rubrica che fa per voi: Viaggi da poltrona. 
Ci dite i vostri?

1) Dove eravate?
2) Dove siete?
3) Dove andrete?

Leggendo Romance
1 Ero a Butternut con Daisy e Caroline di "Le scelte della vita" - Mary McNear (Leggereditore)
2 Sono a Manhattan con Lucy e Owen di "Io e te al centro del mondo" - Jennifer E.Smith (Sperling & Kupfer)
3 Andrò a Singapore con Rachel e Nicholas di "Asiatici ricchi da pazzi" - Kevin Kwan (Mondadori)

Le recensioni della Libraia 
1. Ero in Francia con Jaques di "Le avventure di Jaques Papier" di Michelle Cuevas - De Agostini
2. Sono nella mia amata Genova con il maresciallo De Scalzi de "La dolce morte" di Alessandra Alioto e Rosalba Repaci - Frilli
3. Andrò a Roma con Linda di "Camera single" di Chiara Sfregola - Leggerditore

venerdì 15 luglio 2016

Segnalazioni Lazy Book

Tre libri perfetti per l'estate e adatti a tutti, sono quelli che propone Lazy Book.
Scopriamoli assieme.

Ti preparerei la cioccolata, di Silvia Dal Martello, è il romance perfetto per le sere d’estate, mai banale e scontato, per le lettrici amanti del genere ma sempre alla scoperta di novità e amori travolgenti. Silvia Dal Martello ci presenta una storia nuova, ispirata alle grandi autrici straniere, arricchita dai dettagli che solo la nostra Italia può garantire.

Ti preparei la cioccolata
di Silvia Dal Martello

Trama
Sara e Thomas si incontrano da bambini in una piccola valle dell’Alto Adige, dove lei trascorre le vacanze estive a casa dell’amatissimo nonno paterno e lui vive con la famiglia: entrambi sono “mezzi italiani” e “mezzi sudtirolesi”, perché la mamma di lei è veneta e il papà di lui di origine napoletana. Il loro amore cresce con il tempo, ma alcuni ostacoli li allontanano per anni.
Si incontrano alla morte del nonno di Sara: qui ricomincia la loro storia e, mentre si dipana la matassa delle motivazioni che li avevano tenuti lontani (che fine hanno fatto le lettere di Thomas? Perché Sara sta sempre male?) la narrazione rivela continui flash back su quanto era successo negli gli anni passati. Intorno a loro tutta una serie di personaggi minori, ma incisivi: la difficile madre di Sara; gli amici di Thomas e il suo capo; la spontanea familiarità delle sorelle di Thomas; la frizzante amicizia di Paola. E il nonno, che anche dopo la sua morte, riuscirà a stupire i due protagonisti.
«Si è appena addormentata, Thomas, lasciala stare» gli disse Ruth.
«Voglio solo vederla, sorellina, apro la porta ed esco. Promesso.»
Non aspettò la sua risposta. Si avvicinò lentamente alla stanza di sua nipote, dove Sara stava riposando. Aprì la porta e sbirciò dentro la camera, tutta rosa piena di pupazzi e bambole.
Stava dormendo profondamente con la faccia rivolta verso la finestra e la tenue luce del sole le illuminava il viso. Era bella, bellissima, uguale a come l’aveva sempre ricordata. E amata.
I capelli, lunghi e scuri, cadevano sparsi sul cuscino. Il volto, magro e pallido, la bocca dolcissima, il naso piccolo, perfetto. Avrebbe voluto accarezzarla, baciarla, dividere con lei quel suo immenso dolore per farla soffrire meno, per non vedere i suoi occhi pieni di lacrime.

***

Seconda proposta, il manuale di auto aiuto di Giorgia Marino, blogger conosciuta dal Web come Morbida, la vita! M'amo non m'amo: Impara a volerti bene con i consigli di Giorgia Marino. Un libro brillante capace di far sorridere e di donare autostima con ironia e divertimento: Giorgia non è una guru ma una persona che ha fatto del buon senso il suo successo.
M'amo non m'amo: Impara a volerti bene con i consigli di Giorgia Marino

Trama
Giorgia Marino, nota per il suo blog Morbida, la vita!, ci ha regalato una chiacchierata tra amiche. Questo ebook è la prosecuzione della conversazione da lei intavolata online con le donne che la seguono nel blog e nei social. Lungi dal considerarsi un guru, la Marino intraprende un cammino con le sue lettrici, per offrire loro, con una punta di ironia e divertimento, i consigli che avrebbero fatto bene anche alla Giorgia di qualche anno fa.

"Spero con tutta me stessa che in questo momento tu senta di avere fatto una scoperta incredibile, che tu sia convinta del risultato di questo esperimento, perché le cose stanno così e, questo è il bello, prima riesci a realizzarlo e prima potrai iniziare a lavorare per uscire da questa trappola. Smetti oggi stesso di dire “poi” e concentrati semplicemente sul tuo presente. Tra dieci anni devi guardare le tue foto con soddisfazione, pensando di avere fatto tutto il possibile per vivere la tua vita al cento per cento, senza inutili remore."
***

Infine, Chiara Cini, scrittrice e vincitrice della XII° edizione del Premio Europa, presenta per i più giovani un romanzo dal ritmo veloce che ha l’incredibile merito di dare una spiegazione diversa alla malattia: Ofelia e la chiave di Altrove.

Ofelia e la chiave di Altrove
di Chiara Cini

Trama
Ofelia ha tredici anni ed è molto malata. I medici e i genitori sono convinti che tutto dipenda dalla leucemia, ma non è così. Ofelia, l'estate precedente, ha fatto una stupefacente scoperta: le è stato affidato un compito che le permetterà di salvare la terra. Indecisa fino all'ultimo momento se accettarlo o meno, trascorrerà le vacanze in Calabria in compagnia di una salamandra, di un nuovo amico e di un mostro che non cessa un istante di seguirla. Riuscirà a sfuggirgli? Saprà prendere la giusta decisione? Potrà usare la chiave di Altrove?
Soprattutto: che c'entra Battiato con questa storia?

I miei genitori, i tipici professori universitari che credono di aver in pugno il mondo, mi hanno chiamata Ofelia. Non hanno minimamente pensato che mettermi il nome di una sfigata che muore a causa di un altro sfigato pieno di casini, non mi avrebbe poi portato una gran fortuna. Con il trascorrere degli anni sono arrivata alla conclusione che sia uno dei problemi di chi, raggiunto un certo stato sociale, cerca con attenzione di rimarcare il proprio livello culturale anche nelle scelte di tutti i giorni. Sono seccata e arrabbiata, infastidita dalla consapevolezza che tutto questo mio malumore sia determinato più dall'adolescenza in arrivo che da tutti gli altri eventi che mi circondano.


Segnalazione: Briciole d'amore

Buongiorno oggi vi segnalo un self che ha attirato la mia attenzione perché è una storia di rinascita dopo un amore malato, vissuto come una trappola.
Ecco qualche dettaglio su "Briciole d'amore" di Susanna Scandella

«All’amore non bastano le briciole, ma sono fondamentali. Se mancassero quelle, in mezzo a tutto il resto, allora non sarebbe vero amore».

Briciole d'amore
di Susanna Scandella
Editore: self publishing
Prezzo: 1,99 € su Amazon o gratis con Kindle Unlimited

Trama
Quando si chiude una porta si apre un portone. Ed è esattamente ciò che succede a Lilian 'OFarley. Dopo essere stata intrappolata in un amore malato per troppi anni, alza finalmente la testa e ricomincia a respirare. Ma per poter essere così felice, che cosa ha dovuto sopportare?
La relazione con David non era reale, era a senso unico. Quando lui supera per l'ennesima volta il limite, lei viene spezzata, distrutta, dilaniata. Lilian riesce a fuggire e decide di farsi aiutare: reagire diventa la parola d'ordine, quando il buio minaccia di soffocarla. Pian piano la sua vita riprende a scorrere. Una nuova Lilian, un nuovo lavoro, un nuovo amore. Evan riesce a dissipare l'oscurità nel suo cuore, la sostiene, la protegge, la ama. La realtà è più bella di qualunque desiderio abbia mai espresso. Somiglia a un romanzo, quel romanzo che lei così tanto ama: Orgoglio e pregiudizio.
Ma David non si arrende e rientra prepotentemente nella sua vita, cercando di strapparle anche le ultime briciole d'amore. Quando il passato busserà alla porta, la vendetta la travolgerà definitivamente o segnerà la fine della sua agonia? Lilian riuscirà a non farsi più sopraffare dall'uomo che le ha rovinato l'esistenza? Una storia che parla d'amore e di rivincita. Briciole d'amore affronta realtà quotidiane che perpetrano silenti, annientando anima e corpo di molte donne, derubandole della speranza.
Briciole d'amore è un omaggio a loro. A tutte le Lilian.

Susanna Scandella è nata a Como nel 1990 ed è mamma di una splendida bambina. Ha sempre avuto la passione per la lettura e, quando ha deciso di provare a scrivere, ha trovato la strada dei suoi sogni, potendo fare ciò che ama di più rimanendo accanto a sua figlia.
Pagina facebook di Susanna Scandella: https://www.facebook.com/susanna.scandella
Mail: susy945@hotmail.it

Estratto
«Ricordi che cosa mi hai detto l’altro giorno? Quando mi hai paragonata a un panino. In quel momento non mi è piaciuto solo il senso di ciò che mi hai detto, ma anche la metafora che hai usato. Ho smesso di mangiare perché non ero considerata, perché mancavano quelle briciole, così fondamentali, ma che da sole non basterebbero a definire un rapporto d'amore. Le stesse briciole che col tempo si danno per scontate, ma che sono così potenti da decidere la sorte di due persone. Mi hai aiutata a capire cosa voglio dalla vita e da un rapporto, in quel momento, Evan. Non mi accontenterò mai più, e chiunque sarà il mio compagno saprà di non essere qualcuno che si deve adeguare o al quale mi sono adeguata. Saremo semplicemente noi stessi, e per questo motivo, saremo semplicemente perfetti l’uno per l’altra».


Alla fine dipende

Alla fine dipende
di Maya Bricks
Feltrinelli 

Trama
“Cambiò tutto il giorno in cui Frattaglia, il mio gatto, si sedette non del tutto accidentalmente sui miei occhiali. A sua discolpa, Frattaglia frantuma più o meno qualunque cosa su cui si siede. Ed è con quel piccolo incidente domestico che la mia vita ha fatto un doppio salto carpiato.”
Può un nuovo paio di occhiali cambiare per sempre la vita di una ragazza semplice e pasticciona come Vivi? Sarà che ci vede meglio, ma all'improvviso i difetti del suo compagno si stagliano evidentissimi, insopportabili, il suo Digrignante Capo ascolta quello che ha da dire - e dall'altro capo del cubicolo La Belva, il suo compagno di disavventure lavorative, appare un po' meno acido. E sì, anche un poco più carino.

***
Possono un paio di occhiali cambiare la vita di una persona dopo 13 anni? Assolutamente sì. A raccontarci come, è Maya Bricks in "Alla fine dipende" un racconto ironico  su come la vita possa darci preziosi suggerimenti se siamo disposti ad ascoltarla con attenzione
Vivi è una protagonista spassosa, una giornalista che insegue il sogno di vedere una svolta nella sua carriera. Ma non solo e, a faglielo capire, saranno proprio gli occhiali irrimediabilmente rotti dal gatto Frattaglia e poi sostituiti.
Menzione speciale per la migliore amica Maya, che si vede poco, ma la sua presenza aleggia in tutta la storia e quando entra in scena lo fa da vera diva. Inoltre il suo intervento è risolutivo, come spesso accade a tutte noi quando facciamo due chiacchiere con l'amica che ci conosce bene, per fare un po' di chiarezza nella mente confusa di Vivi. E poi la storia del mattone è divertentissima, se lo leggerete saprete di cosa parlo.
Mi è piaciuto anche che l'autrice lasci intendere che a volte basta uno sguardo nuovo sulle cose e sulle perone per faci comprendere qual è la direzione giusta da prendere! E gli occhiali sono la metafora perfetta.
Scrittura scorrevole, stile brillante e ironico. Il racconto è veloce e perfetto per una giornata in spiaggia.

giovedì 14 luglio 2016

Segnalazioni Newton Compton

Il giovedì è anche giornata Newton Compton, scopriamo insieme le uscite di oggi e facciamoci venire gli occhi a cuore 

Love - Un penseiro infinito 
di  L. A. Casey

Trama
Aideen Collins è uno spirito libero. È cresciuta in una casa piena di uomini, e questo le ha insegnato a essere fredda e diretta. Kane Slater è un’anima tormentata. La gente si tiene alla larga da lui, a causa delle cicatrici che gli deturpano viso e corpo. Ma Kane ha imparato a usare a suo favore la paura che suscita negli altri, perché non vale la pena circondarsi di persone che non vedono oltre le apparenze. Si accontenta del piccolo giro di amicizie dei suoi fratelli e delle loro ragazze, almeno fino a quando un’irlandese di nome Aideen Collins non compare nella sua vita. Aideen è l’unica donna che osa dirgli in faccia quello che pensa di lui, senza timore di fargli male. E Kane è l’unico uomo che riesce a vedere oltre la dura scorza di Aideen. Non riescono a sopportarsi, eppure si desiderano…

***

Oltre le leggi dell'attrazione 
di Jay Crownover

Trama
Quando ricomincia una nuova vita a Denver, Asa Cross deve scegliere: essere l’uomo che tutti si aspettano che sia o l’uomo che realmente è. Asa è consapevole che non potrà mai cambiare la sua natura di predatore, ma non vuole fare del male alle persone che ama e che si affidano a lui. In particolare non vuole deludere una poliziotta molto sensuale che pare interessata più a lui che al fatto che abbia infranto la legge… Royal Hastings ha rapidamente imparato il vero significato dell’espressione “toccare il fondo”, da quando una tragica situazione al lavoro minaccia non solo la sua carriera ma anche la vita del suo migliore amico e collega. Mentre cerca di rimettersi in piedi, però, non riesce a smettere di pensare al barista sexy che tempo prima ha arrestato. Una persona come lui è l’ultima cosa di cui avrebbe bisogno, ma resistergli è impossibile. Una coppia formata da un criminale di lunga data e una poliziotta sembra la cosa più sbagliata… ma per Asa e Royal, sbagliare insieme è l’unica scelta giusta…

***
È l'uomo per me 
di  Jessica Clare

Trama
Audrey Petty è sempre stata più responsabile e generosa della sua sorella gemella. Audrey è bella, affidabile e degna di fiducia: sarebbe stata la fidanzata perfetta per Cade Archer, di cui è innamorata fin da piccola… Se non fosse che Cade è miliardario, frequenta altri ambienti, e Audrey è sicura che non si ricordi neppure di lei. Ma poi l’impossibile accade: il destino e la sua incasinata gemella si mettono in combutta e Audrey scopre che dovrà trascorrere un mese in compagnia di Cade nel suo lussuoso chalet fra i boschi. A lei sembra un sogno che si avvera… fino a quando non si imbatte nel peggiore degli incubi: Reese Durham. Reese è un playboy ricchissimo e abituato a sedurre le donne per ottenere ciò che vuole: ci mette davvero poco a capire che Audrey è innamorata del suo amico Cade. È chiaro che questo segreto la rende ricattabile e nella posizione di dover accettare qualsiasi cosa lui le proponga, anche furtivi baci al buio o appuntamenti segreti nel bosco. E i sentimenti di Audrey verranno messi davvero alla prova…

***
Ben Hur 
di Lew Wallace

Trama
Ben Hur, a Tale of the Christ (Ben Hur, un racconto su Cristo) è uno dei più conosciuti e appassionanti romanzi storici della letteratura mondiale, in cui magicamente si intrecciano vicende storiche e favolistiche e da cui sono state tratte celebri pièce teatrali e film indimenticabili. Le sue pagine ci portano indietro nel tempo, fra Roma e la Palestina, negli anni del principato di Augusto e in quelli del regno di Tiberio. Vi si narra la burrascosa storia del principe ebreo Giuda Ben Hur e, parallelamente, quella di Gesù Cristo – il vero protagonista della vicenda – dalla nascita, nella mangiatoia di Betlemme, alla morte, sulla croce del Golgota. Una storia immortale, consacrata al cinema della classica versione del 1959, con Charlton Heston, e di recente riscoperta in un remake con Jack Houston, Toby Kebell e Morgan Freeman

***
Un caso bizzarro per il commissario Carra 
di  Rodolfo Rossi e Claudio Arbib 


Trama
Il commissario Carra non se la passa bene. Nemmeno lo squisito caffè dell’agente Di Giacomo riuscirebbe a tirarlo su.
Non gli era mai successo di non riuscire a capire da dove cominciare, né si era mai trovato coinvolto in un caso come questo, in cui tra morti e scomparsi è difficile anche solo stare dietro alle chiamate dalla centrale. Carra è abituato ad avere a che fare con qualunque tipo di crimine, ma stavolta è davvero troppo. Com’è possibile che siano collegati tra loro il ritrovamento in un cortile di una carcassa di elefante, la sparizione di un ragazzo, il rapimento di un bambino rom e la morte per overdose di una prostituta? Tutto sembra maledettamente assurdo, gli viene da pensare, mentre attraversa la periferia romana alla ricerca del prossimo indizio. E proprio quando la matassa sembrerà impossibile da sbrogliare, l’incontro con uno stravagante quanto acuto barbone metterà il solitario commissario Carra sulle tracce dell’unico filo da seguire…

***
I delitti della laguna 
di  Letizia Triches

Trama
Febbraio 1990. Giuliano Neri, restauratore fiorentino, arriva a Venezia per lavorare sui dipinti della collezione di Alvise Volpato, un noto psichiatra con la passione per la pittura. Questo è il motivo ufficiale. Quello reale, invece, è l’indagine condotta da Chantal Chiusano: alle orecchie del commissario è giunta l’eco della fama di Neri nel risolvere casi complicati. E quello che ha tra le mani è senza dubbio complicato: Otis Moore, un magnetico bluesman afroamericano, soprannominato “il Moro di Cannaregio”, si era trasferito in città di ritorno dal Vietnam ma, soggiogato dalla laguna, non era mai riuscito a ripartire. E ora è morto. Scavando nella vita di Otis, il commissario è spinto ben presto a indagare sulla criminalità legata al mondo dell’arte. Forse il musicista non era estraneo a certi affari illeciti. Così come non lo erano le famiglie dei Favero, dei Volpato e dei Luni, tutte legate in qualche modo alla band di Moore. Proprio quando Chantal e Giuliano pensano di aver trovato una via per risolvere il caso, ecco che le acque restituiscono il corpo seminudo e straziato di una donna…

***
I grandi condottieri del mare 
di  Giuliano Da Frè

Trama
Trenta ammiragli, dall’antichità ai giorni nostri, trenta dettagliati ritratti di coloro che – da Temistocle a Michael Barkai – hanno condotto le grandi guerre sui mari.
Alle storie di questi leggendari personaggi si accompagna una minuziosa analisi dell’evoluzione delle tecniche della guerra navale e dei diversi scenari strategici e marittimi che Da Frè tratteggia abilmente. Così, per esempio, la storia di Formione (circa 480-428 a.C.) si associa inestricabilmente all’evoluzione dell’impiego della trireme ateniese; la carriera di Raymond Spruance (1886-1969) si interseca con la rivoluzione tecnica del 1900-1915 (corazzata monocalibro, radio, aereo, sommergibile…) e con il progredire della nuova dottrina aeronavale sviluppata tra le due guerre mondiali. Quasi 2500 anni di battaglie sui mari rivivono attraverso le gesta di coloro che ne hanno deciso le sorti.




Release Party: L'eredità dei Re - Cynane

Release Party


 L'eredità dei re di Eleanor Herman

Benvenuti al Release Party dedicato al favoloso Historical Fantasy di Eleanor Herman - L'eredità dei re, primo libro della serie Stirpe di Dei e di Re!


In un tempo in cui gli dei sono ciechi alle sofferenze degli uomini, gli ultimi demoni infuriano nelle pianure e il male si agita al confine delle terre conosciute, in un tempo in cui le città bruciano e dalle loro ceneri nascono nuovi imperi...
... il giovane ALESSANDRO, erede dei Macedoni,
KATARINA e il suo promesso JACOB,
EFESTIONE, un assassino sotto la protezione del principe.
ZOFIA, la principessa persiana fidanzata ad Aessandro.
Combinando la fantasia con i dettagli della Storia vera, in questo primo romanzo della serie Stirpe di Dei e di Re, Eleanor Herman reinventa il più grande conquistatore che il mondo abbia mai conosciuto: Alessandro Magno.
Il Release vi porterà a conoscenza dei protagonisti del romanzo e risponderà a dei quesiti riguardo la stesura della stesso!


CYNANE

 Caitlin Stasey
La sorellastra guerriera di Alessandro, farà di tutto per regnare e guidare le truppe. Di tutto
Cosa le aspetta nel seguito?
Si farà valere nel Labirinto di Cnosso.
____
La parola all'autrice

  • How was it to reinvent a great historical figure such as Alexander the Great in a teenage embodiment? (Come è stato reinventare una grande figura storica come Alessandro Magno in un corpo da ragazzo?)
I took reports of Alexander as an adult and extrapolated backward. He would have had the same basic personality traits—the courage, the strategic thinking, the endurance—but at a less sophisticated level. And I mixed in frustration and impatience because teenagers are always frustrated with their parents, their friends, themselves, and the world in general. 
Ho fatto delle ricerche sul Alessandro da adulto e poi l'ho estrapolate a ritroso. Avrebbe avuto le stesse basiche caratteristiche della personalità – il coraggio, il pensiero strategico, la resistenza – ma ad un livello meno sofisticato. E poi l'ho unito alla frustrazione ed impazienza dat che i ragazzi sono sempre frustati verso i genitori, gli amici, loro stessi, e il mondo in genere.
  • The PoV for this book switch to multiple characters. How hard is to write a book with so many characters? (I PoV per questo romanzo si alternano tra molti personaggi. È stato difficile scriver eun libro con così tanti personaggi?)
It was very hard, when starting Legacy of Kings, for me to differentiate the six main characters. They were all attractive, smart, and brave. How to make each one have a unique voice? It was much easier for me in the second book, Empire of Dust, as I now know the characters so very well.
È stato molto difficile, quando ho iniziato a scrivere L'eredità dei re, differenziare i sei personaggi principali. Erano tutti affascinanti, intelligenti e coraggiosi. Come far a rendere ognuno di loro con una voce unica? È stato molto più facile per me con il secondo libro, Empire of Dust, perché conoscevo i personaggi molto meglio.
Curiosi di scoprire il volto degli altri protagonisti? Trovate le altre tappe qui My Crea Bookish Kingdom, Liber Arcanus, Le Lettrici Impertinenti, Bookish Advisor, Il castello tra le nuvole, Le recensioni della libraia!
Seguendo il Release Party avrete la possibilità di vincere una copia del libro L'eredità dei re di Eleanor Herman, non vi resta che seguire le regole e compilare il form che trovare di seguito!

Regole obbligatorie:
– Compilare il form, qui vi si chiederà di:
1) Lasciare un indirizzo email;
2) Diventare follower dei blog dell'iniziativa se non lo siete già;
3) Commentare tutte le Tappe del Release Party;
4) Mi Piace alle pagine Facebook HarperCollins Italia;

Optional:
– Condividere i post su Facebook e Twitter;
– Condividere l'iniziativa su qualsiasi altro social;
I link di condivisione vanno inseriti nel form, lo stesso vale per la email!
Vi preghiamo di lasciare commenti validi, ovvero che siano di senso compiuto e che ci facciano capire che avete di fatto letto i post.
Il GA termina alla mezzanotte del 18 Luglio!

Segnalazioni HarperCollins

Quattro nuove uscite per la HarperCollins e adatte a tutti i gusti. Pronti con carta e penna? Io, e lo dico con la massima sincerità, le vorrei leggere tutte, ma se dovessi proprio scegliere: Normal e L'eredità dei Re
E voi?


Normal
di Graeme Cameron
HarperCollins

Trama
Vive nella vostra comunità, in una bella casa, con un giardino ben tenuto. Fa la spesa nel vostro negozio di fiducia, e se vi urta una spalla si scusa con un sorriso. Se è incolonnato di fianco a voi in autostrada, vi lascia passare con un gentile gesto della mano.
Quello che non sapete, di lui, è che sotto il garage, in una stanza segreta, possiede una gabbia elaborata, e quel cibo che sta pagando alla cassa è per la ragazza che tiene chiusa lì dentro contro la sua volontà. Una di una lunga lista, e non sa che cosa la aspetta.
È così da molto tempo. È normale, e funziona alla perfezione.
Poi incontra la cassiera dell'alimentari aperto 24 ore su 24 e tutto cambia. A quel punto il piano, la caccia, la stanza... le altre non gli servono più. Ha bisogno solo di lei. Ma proprio quando decide di redimersi, la polizia gli sta col fiato sul collo. Lui potrebbe anche riuscire a nascondere le proprie tracce, se non fosse per un piccolo particolare: c'è ancora qualcuno nella sua gabbia.
Una black comedy intensa e agghiacciante che trascina il lettore dentro la mente dell'assassino, costringendolo a riflettere sul concetto di normalità.

***


L'eredità dei re
di Eleanor Herman
HarperCollins

Trama
In un tempo in cui gli dei sono ciechi alle sofferenze degli uomini, gli ultimi demoni infuriano nelle pianure e il male si agita al confine delle terre conosciute, in un tempo in cui le città bruciano e dalle loro ceneri nascono nuovi imperi...
... il giovane ALESSANDRO, erede dei Macedoni, sta per scoprire il ruolo che il destino gli ha assegnato nella conquista del mondo, ma avverte una profonda attrazione nei confronti di una nuova arrivata...
KATARINA deve destreggiarsi tra intrighi ed oscuri segreti di corte e al tempo stesso tenere nascosta la sua missione: uccidere la regina. Ma non ha fatto i conti con il suo primo amore...
JACOB è disposto a tutto per conquistare Katerina, persino a competere con EFESTIONE, un assassino sotto la protezione del principe.
E in un paese lontano, dall'altra parte del mare, ZOFIA, la principessa persiana fidanzata ad Alessandro fin da bambina, è decisa a mutare il proprio destino servendosi dei leggendari Divoratori di spiriti.
Combinando la fantasia con i dettagli della Storia vera, in questo primo romanzo della serie Stirpe di Dei e di Re, Eleanor Herman reinventa il più grande conquistatore che il mondo abbia mai conosciuto: Alessandro Magno.

***

L'arte nel sangue
di Ronnie Macbird
HarperCollin

Trama
L'arte nel sangue: un nuovo caso per Sherlock Holmes.
Londra, in un nevoso dicembre del 1888. Dopo la disastrosa indagine sullo Squartatore, il trentaquattrenne Sherlock Holmes è caduto in un profondo stato di prostrazione dal quale nemmeno Watson riesce a svegliarlo. Finché non arriva da Parigi una strana lettera in codice.
Mademoiselle La Victoire, una bellissima cabarettista francese, scrive che il figlio illegittimo che ha avuto da un lord inglese è scomparso, e che lei stessa è stata aggredita per strada a Montmartre.
Holmes e Watson si precipitano a Parigi e scoprono che il ragazzino scomparso è solo la punta dell'iceberg di un problema molto più grave: una preziosissima statua greca è stata rubata a Marsiglia, e in un setificio del Lancashire sono stati uccisi dei bambini. Gli indizi, in tutti e tre i casi, conducono allo stesso, intoccabile personaggio... Ma Holmes riuscirà a riprendersi in tempo per trovare il ragazzino scomparso e fermare l'ondata di omicidi, anche se per riuscirci deve essere sempre un passo avanti rispetto a un pericoloso rivale francese ed evitare le minacciose interferenze del fratello Mycroft?
Un'avventura incalzante, scritta nello stile di Sir Arthur Conan Doyle, in cui la celebre coppia è alle prese con un caso che metterà alla prova l'amicizia di Watson e spingerà al limite la fragilità e le doti della natura artistica di Sherlock Holmes

***

Tanto tempo fa, proprio adesso
di Joshilyn Jackson
HarperCollins

Trama
Fino a dieci anni Paula Vauss è vissuta con la madre Kai, un’hippie affascinata dalla mitologia Hindu, che le ha dato il nome della dea indiana Kali, e le ha fatto trascorrere un’infanzia nomade e ai limiti della legalità, cambiando città e compagno ogni anno. Ma il loro rapporto si è interrotto quando la madre è finita in prigione e lei in affidamento ai servizi sociali.
Ora Paula ha trentacinque anni ed è una donna determinata e di successo, socia di un affermato studio legale di Atlanta che gestisce divorzi milionari. Da quindici anni non vede la madre, finché un giorno riceve da lei un messaggio con cui Kai le comunica di avere poche settimane di vita. Decisa a rintracciare la madre prima che sia troppo tardi, Paula, che è un'esperta nel separare le famiglie, si ritrova a doverne rimettere insieme una: la propria.
Scritto con affilata ironia e toccante perspicacia, Tanto tempo fa, proprio adesso è una storia che parla della storia stessa, di come le storie che raccontiamo ci uniscano, ci dividano, ci definiscano, e di come l'inizio e la fine che scegliamo per esse sia in grado di distruggerci... o di renderci completi.




Segnalazioni Leggereditore

Da oggi sia in formato ebook che in cartaceo tre libri per la casa editrice Leggereditore… curiosi di scoprire di più?

Un disastro chiamato amore
di Chiara Giacobelli
Leggereditore

Trama
Francese con un lavoro a Parigi e un appartamentino a Montmartre, Vivienne Vuloir è una ragazza buffa e imbranata che colleziona una figuraccia dopo l’altra, fa i conti con una fallimentare carriera di scrittrice e soffre di un numero indefinito di fobie.
A trent’anni ha dimenticato il sapore di un bacio, si è adattata a essere identificata come “quella che si occupa di gossip”, ma soprattutto ha perso completamente fiducia nel genere umano, specialmente se maschile.
Quando un giorno riceve un’inattesa telefonata da un certo Mr Lennyster, figlio di un’importante attrice italiana su cui ha da poco redatto un dossier, è certa di stare per subire una grossa lavata di capo. Invece, l’uomo vuole commissionarle la biografia della madre.
Così, ben presto Vivienne si troverà a dover affrontare un’avventura a cui non è affatto preparata: un viaggio in Italia, un libro da scrivere, un uomo affascinante, dolce ma oscuro, e una villa piena di misteri da risolvere.
Tra gaffe, tentativi maldestri di carpire i segreti della famiglia Lennyster, amori e altre catastrofi, Vivienne, inguaribile pessimista, capirà che la vita le sta per riservare una sorpresa inaspettata.

Chiara Giacobelli è una scrittrice e giornalista nata nel 1983, laureata in Lettere e Filosofia e specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo a Roma, corso al termine del qaule ha vinto il Premio Reali conferito ai migliori studenti dell’ateneo di Tor Vergata. Un disastro chiamato amore è il suo romanzo d’esordio. Tiene un blog culturale sull’Huffington Post e scrive per varie testate, tra cui il gruppo Qn – La Nazione – Il Giorno – Il Resto del Carlino – Affari Italiani – Bell’Italia - In Viaggio.
***

Travolta dal tuo amore
di J.C. Reed
Leggereditore

Trama
Aver incontrato Jett Mayfild, alla fine dei conti, non è stato proprio un colpo di fortuna per Brooke Stewart, brillante agente immobiliare di New York. Jett ha bellissimi occhi verdi, è sexy come il peccato ed è un dio tra le lenzuola, ma è anche piuttosto imprevedibile, uno di quei tipi che in amore giocano sporco e che è meglio evitare se si vuole stare lontano dai guai. Con il cuore spezzato per essere stata tradita da Jett, Brooke giura a sé stessa che è arrivato il momento di guardare avanti e di buttarsi il passato alle spalle. Questa nuova consapevolezza si scioglie però come neve al sole nel momento in cui Jett ritorna da lei per una seconda chance. Ma qualcosa è cambiato: c’è un segreto tra loro, qualcosa di insoluto che appartiene al loro passato e che rischia di far saltare il tavolo a cui Brooke aveva deciso di nuovo di giocare, stavolta con le sue regole. Perché non ha nessuna intenzione di perdonarlo, ancor meno di farlo finire di nuovo nel suo letto. Potrà tornare a fidarsi di un uomo che detesta ma da cui non può fare a meno di essere attratta?

Sensualità, complicità e un pizzico di suspense per una storia che ci conquista con la profondità dei suoi personaggi e la perfezione della sua trama.

J.C. Reed è un’autrice bestseller di romance erotici, ai quali aggiunge sempre un tocco di mistero. Quando non sta ticchettando sulla tastiera, sogna di ritornare tra le montagne del Wyoming. Travolta dal tuo amore è il secondo romanzo di una serie di grande successo, di cui Leggereditore ha già pubblicato il primo volume: Prigioniera del tuo amore.

***
Fuoco e ghiaccio
di Anne Stuart
Leggereditore

Trama
Reduce da una tormentata storia d’amore, Jilly Lovitz vola a Tokyo dalla sorella Summer per trovare un po’ di serenità e una spalla su cui piangere. Due mesi in una delle metropoli più affascinanti del mondo dovrebbero aiutarla a sfogare la propria frustrazione. Non sa però che quello da cui dovrà salvarsi è qualcosa di più che una cocente delusione amorosa. A quanto pare sua sorella e suo cognato devono averla combinata grossa se sono finiti nel mirino della mafia locale, ma per poco non è Jilly a farne le spese. A salvarle la vita sarà Reno, un uomo del Comitato sexy e imprevedibile, che aveva già incontrato in passato e per il quale aveva avuto un’attrazione fugace quanto fulminante. Ora Jilly e Reno si ritrovano loro malgrado a essere le pedine in una scacchiera pericolosa, intorno alla quale si fa sempre più pericoloso giocare, tra assassini, rapimenti, vendette. Un gioco rischioso, su un terreno caldo come il fuoco, ma scivoloso come una lastra di ghiaccio.
Un romanzo sospeso tra pericolo e attrazione, suspense e erotismo, per una storia rocambolesca e coinvolgente, dove non sempre quello che appare corrisponde alla verità.

Anne Stuart ha pubblicato il suo primo libro a soli venticinque anni e ora è una scrittrice di fama mondiale. Ha vinto numerosi premi, tra cui il prestigioso RITA. Vive nel Vermont con il marito, tre gatti e uno springer spaniel. Fuoco e ghiaccio è il quinto, attesissimo volume della serie Ice, preceduto da Ghiaccio nero, Freddo come il ghiaccio, Cuore di ghiaccio e Tempesta di ghiaccio, tutti pubblicati da Leggereditore. Una lettura irrinunciabile per tutte le appassionate della romantic suspense... e non solo!