venerdì 30 dicembre 2016

Deb&Virgi Awards 2016

Oggi vi mostro i preferiti del 2016, che ammetto essere stato un anno che mi ha messo alla prova, ma mi ha anche insegnato moltissimo. 
Insieme a me come sempre, e come potrebbe essere diversamente, c'è anche Deb di Leggendo Romance (QUI il link al suo blog, passate!) ormai un'amica veramente speciale che spero di poter finalmente incontrare dal vivo nel 2017, dopo due anni di amicizia virtuale!

Abbiamo diviso le letture in cinque categorie e aggiunto la sezione speciale musica, però vorrei dirvi anche due parole sul resto. 

Fra i miei preferiti del 2016 c'è la famiglia: a marzo  - a riempirci gli occhi e il cuore - è arrivato, in largo anticipo, anche il piccolo Lorenzo: un guerriero dolcissimo che ci ha fatto innamorare di lui al primo sguardo. Ma c'è anche la famiglia in senso più generale, quella che mi ha cresciuta e quella che ho scelto: grazie! 
Fra i preferiti ci sono anche gli amici, quelli  che mi porto dietro dalla notte dei tempi, e che sanno essere presenti anche nei momenti difficilissimi, e quelli che ho incontrato negli ultimi anni e che sono diventati speciali, sia nella vita reale che in quella virtuale. 
Fra i preferiti ci metto anche i tramonti, che mi godo ogni sera da casa: vi giuro che tolgono il fiato. 
Fra i miei preferiti ci sono anche io, perché questo 2016 difficilissimo mi ha messo alle strette e mi ha fatto capire che sono in grado di reagire, ce la faccio, anche grazie alle meravigliose persone vicino a me, ma anche grazie a me stessa. 
E alla fine ci metto pure la vita, che ci insegna a cercare la bellezza ogni giorno.
Di tutto questo sono enormemente grata, davvero!

Ma ora passiamo a libri e musica: ecco i miei preferiti. Fatemi sapere se ne condividiamo qualcuno o se vi ispirano altri




Thriller 


Quelle belle ragazze di Karin Slaughter HarperCollins

Gli occhi neri di Susan di Julia Heaberlin Newton Compton

Alaska di Brenda Novak Giunti














Narrativa contemporanea 


Scrivere è un mestiere pericoloso di Alice Basso -  Garzanti

The Danish Girl  di David Ebershoff - Giunti

Anime alla deriva di Richard Mason - Einaudi

Sei ore e ventitré minuti di Domitilla Shaula Di Pietro - Fanucci
















Fantasy


Shatter me di Tahereh Mafi - Rizzoli

The Covenant Series di Jennifer L. Armentrout - HarperCollins

Odissea - Oltre il coraggio del sacrificio di Amabile Giusti - Self

Il Regno dell'aria - Le cronistorie degli elementi di Laura Rocca - Self














Romance


Guida astrologica per cuori infranti di Silvia Zucca - Editrice Nord

Le bugie hanno la pancia tonda di Meghann Foye HarperCollins

Come lui nessuno mai di Bethany Chase - BookMe

Camera single di Chiara Sfregola - Leggereditore









Young - New Adult 


9 Novembre di Colleen Hoover - Leggereditore

Tra due cuori di Samantha Young - Leggereditore

Infinito +1 di Amy Harmon - Newton Compton

Dimmi tre segreti di Julie Buxbaum - DeAgostini















Musica

Musicalmente il 2016 è stato un anno orribile, allora dedico questa categoria ai miei artisti preferiti che non ci sono più, oltre a una menzione speciale per un gruppo che mi è vicino al cuore.


David Bowie  - Life on Mars


Leonard Cohen - Suzanne


Eagles - Hotel California

Menzione speciale per gli Irma non Esiste, gruppo in cui suona la mia dolce metà, con Il gozzo una canzone che mi fa dire buon 2017 a tutti
Perché:  «La sola famiglia felice è quella che beve vino a tavola e non si chiede le differenze di sesso e religione…»





venerdì 23 dicembre 2016

Segnalazioni made in Italy

Volete farvi o fare un regalo? Ecco tre proposte interessanti che arrivano dal mondo del self

Il Fermaglio di Giada
Shanmei
Self publishing

Trama: 
Introduzione
I cantastorie itineranti cinesi erano soliti raccontare storie fantastiche e bizzarre sul loro cammino, un po' edificanti, un po' polemiche solitamente con i ricchi e con il potere. La storia che leggerete è una di quelle. È ambientata all’inizio del XX secolo, proprio in quell’estate che vide scoppiare la Rivolta dei Boxers. È uno wuxia spurio, con connotazioni fortemente fantasy, e un periodo storico insolitamente recente, se paragonato alla millenaria storia cinese. Ci sono le sette segrete, la magia, le arti marziali, l’onore, l’amore e la vendetta. C’è una eroina, bellissima e misteriosa, un eroe nonostante tutto, quasi contro il suo volere, e un cattivo da manuale. Buona lettura.
Sinossi:
Siamo nell’estate del 1900, i Boxers tengono in ostaggio le Legazioni internazionali in una Pechino allo stremo. Ming Chen, una monaca taoista e Pi Yao, il suo fedele servitore, sono stati incaricati dall’ Imperatrice in persona di consegnare un importante messaggio al capo delle Legazioni straniere. Un messaggio da cui dipendono le sorti di tutti, europei e cinesi. Ma sulla loro strada si troveranno a combattere contro le forze del male incarnate dai servitori del terribile Man Chengfu. Questa è la loro storia.
L'autrice:
Sono nata a Milano alla fine degli anni ’60. Dopo studi universitari, ho iniziato a occuparmi di libri e editoria. Dal 2010 pubblico in antologie varie racconti surreali, buffi, un po’ pop. Ho scritto poi negli anni novellette, romanzi e racconti (specialmente flash fiction) ancora inediti e alcuni in via di traduzione.
Sito: https://iraccontidishanmei.wordpress.com/
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Shanmei-175021610997/



Una Maschera Sul Cuore
Simona Busto
Self publishing

Trama

Christian Lobianco è un giovane attore italo-americano che sta vedendo la propria carriera giungere a un prematuro tracollo. Per ovviare al problema accetta un ruolo impegnativo e drammatico, che potrebbe portarlo di nuovo sotto le luci della ribalta. Per spingerlo a entrare nel ruolo di un giovane operaio in tempo di crisi, il suo agente lo obbliga a recarsi a Milano, dove è meno facilmente riconoscibile, e rimboccarsi davvero le maniche nel reparto produttivo di una fabbrica.
Eva Castelli ha solo vent’anni, ma la vita l’ha già obbligata ad abbandonare qualsiasi sogno. Le resta una sola passione, quella per il canto, coltivata con fatica e sacrificio.
Entrambi indossano una maschera che cela sentimenti e aspirazioni. La passione che li infiamma sin dal primo sguardo minaccia di ridurre in cenere i travestimenti che li proteggono.
Vale la pena scoprire il vero aspetto delle loro anime? Quando la maschera sarà svanita in una nuvola di fumo, scopriranno di potersi amare e o resteranno delusi dalle reciproche fragilità?
Nel grigio freddo della Milano invernale, due ragazzi impareranno a scoprirsi.




Truffa di Natale
 L. D. Blooms 

Self Publishing


Trama

"Robin Flair è una cameriera ventiquattrenne che lavora in una piccola caffetteria del Queens e sogna di incontrare l’uomo dei suoi sogni sotto l’albero di Natale.
No, aspettate un attimo… ricominciamo da capo, perché non è proprio così.
Robin Flair è una criminale incallita che usa un lavoro da cameriera come copertura per passare sotto i radar della polizia e tutto ciò che desidera per Natale, è mettere le mani su un sacco di soldi.
Ecco, così va meglio.
Robin non ha niente contro il Natale.
È il due Dicembre ad essere la sua kryptonite e con buona ragione, ma quest’anno per la prima volta nella sua vita, questo giorno tanto odiato sembra riservarle finalmente qualcosa di speciale — e speciale, nel vocabolario di Robin, significa “con tanti zeri”.
Ma non è sempre quando desideriamo tanto una cosa che l’Universo decide di mandarcene un’altra che non sapevamo di volere?
È esattamente così che nella vita di questa poco di buono, bugiarda di professione arriva Christopher Nichols, un affascinante e adorabile pubblicitario che — a parte essere l’epitome di alto, moro e bellissimo — incarna tutto ciò che lei non è.
Con un uomo perfetto che arriva al momento sbagliato, un ex-fidanzato poliziotto sempre alle calcagna, una nonna alcolizzata che crede che una tazza di cioccolata fumante sia la soluzione ad ogni problema della nipote e una truffa da portare a compimento, il Natale di Robin promette di essere un addobbatissimo casino, perché scegliere fra un metro e novanta di virile amabilità e due milioni di dollari non è facile per niente.
Inganni, bugie, sotterfugi, loschi piani, raffiche di neve e baci sullo sfondo di una Grande Mela decisamente un po’ marcia in una commedia natalizia divertente, romantica e non convenzionale da leggere con un sopracciglio alzato, o forse due."







Blog Tour La laguna della spia: recensione


Eccoci con l'ultimo appuntamento con lo speciale La laguna della spia dedicato al bellissimo libro di Virginia De Winter: La spia del Mare edito da Mondadori. Abbiamo parlato a lungo - in queste settimane - di questo libro dando la possibilità a voi lettori di scegliere il personaggio che più vi rappresenta e provare a portarvi a casa la maschera che lo contraddistingue (bianca o nera).

Ecco i vari link per recuperare i post

E le pagine Facebook di tutti i blog:


Le tappe speciali dedicate a Venezia, invece, le trovate su Reading at Tiffany,s - New Adult Italia, Il Colore dei Libri e Diario di un Sogno

Ma ora parliamo del libro.

«Se fosse andato via il futuro sarebbe diventato soltanto una landa infida e senza pace dove inciampare a ogni passo nel ricordo di lui. Le sue mani, il suo sorriso, il modo che aveva di guardarla avrebbero  incrociato il suo cammino simile a fantasmi nella notte, incorporei, ma non per questo meno tenaci»

La spia del mare
di Virginia de Winter
Mondadori

Trama
È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell'Arte. Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l'uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia - i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra. Ma a tormentarla c'è anche altro: Cassian D'Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada. Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie…



Una Venezia misteriosa e affascinante, un gruppo di personaggi che entrano di diritto nel cuore del lettore e una scrittura raffinata e calzante
La laguna della spia ci trascina nel passato, nella Venezia della metà del 1700, fatta di eccessi, vizi e anche di regole. Ma anche di misteri, che si celano dietro le maschere

«Le ore successive al tramonto sono incantevoli, mio signore. In effetti, sembra che per i veneziani il giorno sia quasi del tutto superfluo. Esiste forse qualcosa più dolce della mezzanotte»

A raccontarci una storia che alterna in maniera sapiente azione, descrizioni ed emozioni è Virginia De Winter che dà prova di grande destrezza nel tratteggiare i personaggi e donando a ognuno di loro caratteristiche inconfondibili così da al lettore un cast variegato e di altissimo livello. 

Mi sono piaciuti tutti, dal primo all'ultimo. Cordelia per il coraggio, Cassandra per la consapevolezza, Cassian per la passione, Alain per il suo essere arguto, Giacomo per la leggerezza, Manuel per il grande senso di amicizia.

«Per quante volte - disse, a voce bassa - per quante volte mi strapperete di nuovo il cuore dal petto e lo getterete all'inferno?»

Mi è piaciuto incontrare una donna forte, mi è piaciuto respirare l'aria di una città dove perdersi sembra il minore dei mali, affrontare misteri celati dietro le maschere della Commedia dell'Arte e giocare agli inseguimenti fra gondole, calli e palazzi stupefacenti. Mi ha affascinato immaginare una donna che riposa in fondo al mare e inquietato pensare a come il male si diverta sempre a giocare con la vita e con la morte. 
Ho riso, mi sono preoccupata ed emozionata leggendo le avventure di questo gruppo così particolare di personaggi.
Azione, passione e misteri sono i cardini di questa storia, elementi ai quali si somma una Venezia potente e affascinante, alchimia ed esperimenti.

«Tutti noi interpretiamo una parte in questo grande teatro che è il mondo, le maschere della Commedia dell'arte sono soltanto archetipi umani. Al di là della maschera, è imèportante il ruolo»

Lo stile è molto elaborato, calzante con il linguaggio del periodo, suggestivo nelle descrizioni ed emozionante nelle parti dedicate ad azione ed emozioni.

Spero di incontrare nuovamente questo gruppo di personaggi molto presto.

Buona lettura.



Oggi si può ancora provare a portare a casa una maschera le regole sono semplici:

- essere lettori fissi di tutti i blog;
- condividere su Facebook il post di presentazione del Blogtour di uno qualsiasi dei blog partecipanti e taggare almeno 3 amici;
- commentare tutte le tappe dicendo cosa è piaciuto oppure perché vorreste leggere il libro e, sotto la tappa del personaggio scelto, scrivere con quale dei personaggi si vuole partecipare al giveaway (cosa che determinerà il colore della maschera);
- mettere il like alla pagina Facebook dei blog partecipanti.



giovedì 22 dicembre 2016

Last Christmas

«L’atmosfera natalizia ha comunque il misterioso potere di deviare i dolori, 
attutire le preoccupazioni, cullare i cattivi pensieri per farli addormentare»

Last Christmas - Riverside 0.5 
di Bianca Rita Cataldi
Self publishing

Trama
**Prequel della trilogia di Riverside. Il libro può essere letto anche da chi non conosce il contenuto della saga**

Riverside, Regno Unito. Sono i primi giorni di dicembre e il paese è già coperto di neve. Tra le strade e nelle piazze si respira l'aria del Natale. Amabel, ventiquattrenne pragmatica e anche piuttosto cinica, deve fare i conti non solo con un periodo dell'anno che detesta, ma anche con una recente delusione d'amore che non le permette di godere appieno neppure del calore della sua famiglia e, in particolare, dell'entusiasmo natalizio di sua nipote Magdalen. Intanto, nella Lucretius Grammar School, fervono i preparativi per il concerto d'inverno e Damian, un ragazzino di quindici anni, passa le sue giornate annoiandosi a scuola tra libri che non ha voglia di leggere e amicizie che diventano ogni giorno più ingombranti. Damian e Amabel non si sono ancora incontrati e non sanno che quello che stanno vivendo è l'ultimo Natale benedetto dalla normalità. Le loro vite stanno infatti per cambiare per sempre, trascinando nel loro vortice la loro quotidianità e quella della stessa Riverside.

Gli altri volumi della serie, tutti disponibili su Amazon in ebook:
- Riverside (Riverside #1)
- Dollhouse (Riverside #2)
- Rewind (Riverside #3)
Due Riverside, due persone che non sono pienamente soddisfatte della propria esistenza, le feste alle porte, in "Last Christmas" Bianca Rita Cataldi ci fa sbirciare dal buco della serratura e conoscere Damian e Amabel prima che la loro vita venga stravolta. 
Un racconto breve che ci mostra uno spaccato di quotidianità della vita dei due protagonisti di questa storia a tratti onirica, in altri momenti paurosa e  che scava nelle leggende. 

L'autrice tratteggia i due protagonisti come due persone che stanno cercando delle risposte, ma che non conoscono ancora le domande, due persone incomplete e insoddisfatte che vivono lasciando che il tempo scorra.

Un preludio che ci aiuta a capire un po' di più questi due personaggi all'apparenza enigmatici, che ci permette di guardare dietro le quinte del palcoscenico che ha costruito per loro Bianca.

Lo stile narrativo alterna la narrazione fra i due protagonisti, l'autrice ha una penna ricca e fluida, elegante e mai scontata, scorrevole ma elaborata

Perfetto sia per chi, come me, ha amato la trilogia e anche per chi si approccia a questa storia per la prima volta.

Last Christmas è gratis 

Buona lettura



mercoledì 21 dicembre 2016

Libri & cucina con Francesca: la tradizione

In questa settimana prenatalizia vi propongo una delizia, la Panarellina, che degli amici ci hanno portato domenica a pranzo… grazie quindi a Fabio e Sara (ma anche alla mamma del mio amico Stefano che mi ha fornito la stessa ricetta con tanto di mandorle amare allegate) che l'hanno inoltre farcita dandomi la possibilità di assaggiare finalmente la celebre crema Bimby, che potrete utilizzare anche per farcire il pandoro o da sola per un dessert al cucchiaio. 
Doppia ricetta quindi per augurarvi buone feste!
Il tutto abbinato a un grande classico natalizio (perché qui di classici si parla): "Canto di Natale" di Charles Dickens

Canto di Natale 
di Charles Dickens
Bur - Rizzoli

Trama
Una grande storia sulla possibilità di cambiare il proprio destino. Una riflessione sull'equilibrio difficile fra il presente, il passato e il futuro. Una denuncia dello sfruttamento minorile e dell'analfabetismo. Ma soprattutto una favola, una delle più commoventi che siano mai state scritte. Protagonista è il vecchio e tirchio finanziere Ebenezer Scrooge - personaggio che servirà da modello per il Paperon de' Paperoni disneyano - che nella notte di Natale viene visitato da tre spettri. Lo indurranno a un cambiamento radicale, a una conversione che farà di lui uno dei più grandi personaggi letterari di tutti i tempi. Questo piccolo, amatissimo libro è un un'opera immortale, capace di mantenere inalterata nel tempo la fragranza della propria magia e del proprio spirito. Lo spirito del Natale, dell'infanzia, di ciò che è buono e rassicurante, ma anche prezioso abbastanza da volerlo proteggere a ogni costo. Prefazione di Gianrico Carofiglio.



Panarellina e crema Bimby 

Ingredienti per la Panarellina
100 grammi di mandorle spellate
6 mandorle amare spellate o aroma di mandorla
200 grammi zucchero a velo
4 uova
170 grammi di burro
80 grammi di farina 00
80 grammi di fecola di patate
1 bustina di lievito per dolci

Con il Bimby
Mettere nel boccale lo zucchero 30 secondi a velocità turbo. Unire le mandorle 30 secondi a velocità turbo. Aggiungere le uova un minuto a velocità 6. Unire il burro 40 secondi a velocità 6. Aggiungere la farina e la fecola 30 secondi a velocità 5. Aggiungere il lievito 10 secondi velocità 5 ( e la fialetta se non avete messo le mandorle amare). Imburrare una teglia da 28 barra 30 cm di diametro. Versare il composto. Cuocere in forno a 180° per 30-35 minuti.
Una volta raffreddata, tagliare a metà in orizzontale e farcire con la crema Bimby.


Senza il Bimby
Nel mixer tritare le mandorle (anche quelle amare), quindi aggiungere lo zucchero, la farina, la fecola, il lievito, il burro e le uova una alla volta (e la fialetta se non avete messo le mandorle amare).Imburrare una teglia da 28 barra 30 cm di diametro. Versare il composto. Cuocere in forno a 180° per 30-35 minuti. Una volta raffreddata, tagliare a metà in orizzontale e farcire con la crema Bimby.



Ingredienti per la crema Bimby
Un pezzetto di scorza di limone o una bustina di vanillina 
100 grammi di zucchero 
500 grammi di latte intero 
2 uova 
40 grammi di farina 


Con il Bimby 
Mettere nel boccale la scorza di limone o la bustina di vanillina e lo zucchero, polverizzare 20 secondi a velocità 7. Aggiungere il latte, le uova, la farina e cuocere 7 minuti a 90 gradi e velocità 4.

Senza il bimby 
Tritare nel mixer la scorza di limone (o la vanillina) insieme allo zucchero. Versare in un pentolino, scaldare a fuoco basso aggiungendo il latte, le uova e la farina mescolando per circa 7 minuti o fino a che non avrà raggiunto la densità desiderata.

Quel primo Natale tra me e te

«A volte ho paura. Paura di sbagliare, ma brucerei per lui. Per vederlo felice sempre. È l'amore più grande che io abbia mai provato. E l'amore, a volte, mi fa ancora paura, perché è un sentimento talmente potente da poterti dare tutto e toglierti tutto nel giro di un battito»

Quel primo Natale tra me e te
di Cinzia La Commare
Self Publishing

Trama
Spin-off della trilogia "Ad un bivio tra me e te" Le diverse sfumature del Natale… Il Natale non è solo canzoncine tintinnanti, città colorate dalle luminarie e alberi da addobbare. Il Natale è per Peter l’amaro ricordo di un passato che non vuole lasciarlo andare, o che tenta di trattenere perché è l’unica cosa che pensa di avere. È l’emozione di un bambino, Giulio, che aspetta la prima nevicata dietro alla finestra di una casa scaldata dal camino, tra le braccia di una mamma che ha combattuto per l’amore che ha costruito. È un padre, Antoine, che indossa il costume da Babbo Natale per regalare a suo figlio la serenità che lui stesso non ha avuto. È una nuova vita che sta per nascere e l’albore di un nuovo amore che aspetta solo di essere riconosciuto.
Trovo che sia il coraggio l'elemento portante su cui si basa Quel primo Natale tra me e te, lo spin-offe della trilogia "Ad un bivio tra me e te" (QUI_QUI e QUI le recensioni) di Cinzia La Commare
Il coraggio di lasciare da parte antichi dolori e tornare a credere nei sentimenti, lasciarsi avvolgere dalla famiglia e degli amici, vivere le emozioni accogliendole e non scacciandole. 

Ritroviamo Carlotta che ha saputo perdonare, Antoine che fa i conti con le mancanze della sua vita trasferendo grande amore alla moglie e al figlio, Peter che tira le fila di trent'anni  di chiusura, Luisa che finalmente si chiarisce… L'autrice ci regala una storia corale dove ogni personaggio ha lo spazio per esprimersi e svelarsi. Il preferito è sicuramente il burbero e sincero Peter, che nonostante l'apparenza dura,  ci regala le parole in assoluto più emozionanti  di tutto il romanzo.

Una storia di Natale, che ci insegna come l'onestà nei confronti di se stessi e degli altri sia il regalo più grande che ci possiamo fare e che possiamo donare a chi ci sta vicino.

«La vita è un viaggio che può sembrare lungo all'apparenza, pensiamo di poter fare tutto con calma e invece la vita dura un attimo»

lo stile è molto intimo e riflessivo, Cinzia ci ha abituati ad analisi attente e credibili dei suoi personaggi e qui  riesce nell'impresa di farlo per tante voci diverse, che unite e insieme riescono a regalarci una storia emozionante ed originale. 


Non aspettatevi un addio, perché ho la speranza e una piccola convinzione che presto torneremo a Peio e a Parigi in compagnia di questa famiglia allargata alla quale abbiamo imparato a voler bene.

Buona lettura.


martedì 20 dicembre 2016

I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè

Eccoci con l'ultima puntata di "I martedì delle ragazze: citazioni e tazze di tè", la rubrica infatti andrà in vacanza fino al nuovo anno. Ecco le frasi scelte da me, Deb di Leggendo Romance e Isa del Bosco dei sogni fantastici



Deb - Leggendo Romance«I Poteva-esseri sono quegli esseri che passano la vita a dire che poteva
essere - ma non è mai. Perché, alla fine, non poteva essere (ed è questo che mi irrita dei Poteva-esseri). Non può mai essere» "Prometto di perdere" di Pedro Chagas Freitas  Premetto che questo libro è un concentrato di frasi e di pensieri, ce ne sarebbero tantissime da condividere. Ho scelto questa frase perché l'autore, in un modo un po' contorto e originale fa riflettere sull'importanza di agire e non di parlare, cercando di far capire che non serve avere rimpianti, avere rimpianti significa non aver tentato, e non tentare significa non aver voluto qualcosa a sufficienza perché accadesse, quindi i "poteva essere" sono fondamentalmente inutili e inesistenti.


Isa - Bosco dei sogni fantastici: «Dimmi in quale occasone ti sono parsa complicata!""Tu non
l'appari, ma lo sei. Dentro, nel profondo di te. Intuisco in te come un continuo scontro contraddittorio che riesci a nascondere assai bene. Dentro di te c'è un vero e proprio labirinto, Arianna, piano d'angoli oscuri, di viottoli ciechi, d'abissi e di caverne." "Addirittura!" "Tu non puoi o non vuoi rendertene conto. Sappi comunque che io non mi ci avventurerei nemmeno se mi fornissi il tuo filo, Arianna. Avrei paura a incontrare il tuo Minotauro. Non sono mica Teseo»  "Il Tuttomio" di Andrea Camilleri - Mondadori  Questo è solo uno dei passaggi particolari di questo libro, che narra di vicende e personalità complicate che, tra l'altro, perfettamente si incastrano tra loro: Arianna sembra una piccola creatura indifesa e, invece, è descritta con la metafora del Labirinto di Cnosso, consentendomi di immaginare la personalità della giovane donna, molto intricata eppure con una strada libera e corretta per raggiungerla. Rende l'idea, fa sorridere ed al tempo stesso lascia riflettere su come sia particolare a livello intimo e psicologico.



Virgi - Le Recensioni della Libraia: «L’atmosfera natalizia ha comunque il misterioso potere di
deviare i dolori, attutire le preoccupazioni, cullare i cattivi pensieri per farli addormentare».  Last Christmas - Riversiede series 0.5 di Bianca Rita Cataldi  Spesso succede così, vero? Inizia il periodo delle feste, le città si illuminano a festa e i brutti pensieri si mettono un po' da parte. Penso che la magia del Natale stia soprattutto in questo: nel regalarci momenti senza pensieri e preoccupazioni, o, quanto meno, rendendoci più facile il metterli da parte

lunedì 19 dicembre 2016

Viaggi da poltrona #60

Lunedì significa Viaggi da Poltrona: la rubrica che condivido con la mia amica Deb di Leggendo Romance e che ci permette di viaggiare grazie al magico potere dei libri.

Oggi parliamo di dove andremo: che libri natalizi leggeremo nelle prossime settimane


Dove andremo?

Leggendo Romance


1) Andrò a New York con Elizabeth Baker di “Cercasi un fidanzato per Natale” di Eleonora Mandes

2) A seguire mi trasferirò a Notting Hill con Nettie e Jamie di “Natale a Notting Hill” di Karen Swan - Newton Compton

3) E infine farò anche un giretto nel Lancashire con Holly di “12 giorni a Natale” di Trisha Ashley - Newton Compton


Le Recensioni della Libraia

1) Andrò a Riverside con Denis e Amabel protagonisti dello spin off della Riverside seires di Bianca Rita Cataldi in Last Christmas - 0.5

2) Andrò a Puffin Island con Skylar e Alec di Natale a Puffin Island di Sarah Morgan -HarperCollins

3) Andrò a Milton Keynes con Louise e Josh protagonisti di Christmas Party di Carol Matthews - Newton Compton




venerdì 16 dicembre 2016

Segnalazioni Made in Italy

Oggi vi lascio con una serie di segnalazioni molto interessanti e made in italy: tre autrici, tre libri che penso possano piacervi.

Partiamo con il romanzo fantasy The balck forest di Simona Diodovich, il seguito di The Queen



The Black Forest
di Simona Diodovich
Self publishing

Trama
La foresta nera, prigione di Scarx, ora ha fame. Senza l’ex regina che getta anime al uso interno, quest’ultima medita vendetta. È Sofia stessa a darle la soluzione senza saperlo.
Sono passati ventun anni da allora. Riley e Venus sono sposati e hanno un figlio di vent’anni: Ian Tucher è l’erede al trono di Scarx, è potente, la sua magia è quella degli angeli e dei demoni insieme, a lui spetta il compito di salvare il suo mondo dal nuovo avversario.
La foresta nera si prepara all’ultimo round, il decisivo. Quello in cui solo uno di loro sopravvivrà. Scarx contro La Foresta Nera. Solo l’amore può sconfiggere tutto o vincerà l’odio?
Il loro territorio viene invaso dalla giungla stessa che apre il portale per ogni essere diabolico che ha al suo interno. Scarx vuole vincere, e quindi si gioca ogni carta possibile.
Chi può contrastare quella potenza inaudita, affamata e, per la prima volta, libera di potersi muovere?
Ian Tucher pagherà a sue spese l’odio di Sofia e della Foresta nera.
Estratto
Quando lo sguardo di lui incrociò quello di lei, assunse un’espressione che non poteva essere fraintesa nemmeno per sbaglio. Un lento sorriso sexy apparve sul suo volto «Ciao, amore. Ripetimi, quanto tempo è che non ti vedo?»
Venus scoppiò a ridere «Pochi minuti, credo. E il vestito che hai scelto ieri non è adatto a una cerimonia di quella portata.»
Riley si avvicinò a lei con quella sua camminata sexy che le scombussolava sempre lo stomaco, artigliandole le budella. Il fiato veniva a mancare, gli occhi diventavano lucidi e la salivazione andava a zero. Era sempre così. Inutile sconvolgersi, non avrebbe mai cambiato nulla di tutto ciò.
«Cosa dobbiamo fare di così importante, a questa cerimonia, da non poterci vestire con i nostri abiti normali?» Stava sorridendo e, al tempo stesso, avvicinava la sua bocca al collo di lei.
Venus fu costretta a tenersi al suo braccio, per non cadere al suolo. La sua vicinanza la rendeva sempre debole, ma non per la magia che scaturiva dai loro corpi, ma per l’amore travolgente che provava per lui «Sposarci, credo.»


Ora vi presento un romanzo appartenente al genere "mafia romance" di cui ieri è stato fatto il cover reveal: si tratta di Nikolaj, primo volume della serie Men of Honor di Kristen Kyle che uscirà il 15 gennaio


Nikolaj - Men of Honor, #1
di Kristen Kyle
 Self-Publishing

Trama

Le mie origini mi perseguitano.
Le mie mani sono sporche del sangue dei miei nemici.
Ho lottato per essere libero.
Ho combattuto per conquistare il mio posto nel mondo.
L’ambizione e il successo hanno sempre placato il mio desiderio di riscatto.
Ma non i miei incubi.
Ora finalmente sono sul punto di raggiungere tutti i miei obiettivi e dimenticare il passato. Sulla mia strada, però, c’è un ostacolo: Anthony Calabrese.
Il boss della mafia italiana mi ha fatto una proposta che non posso accettare.
La guerra è inevitabile, tuttavia non ho bisogno di un esercito.
Isabella Calabrese sarà la mia arma.
La principessa scoprirà che con i russi non si scherza.
Suo padre dovrà scegliere tra il vivere senza il suo cuore o arrendersi a me.
C’è solo un problema.
Gli occhi di Isabella mi scavano dentro, leggono la mia anima corrotta, si insinuano nella mia mente disturbata.
Riuscirò a piegarla prima che lei distrugga me?

Kristen Kyle ama la lettura, i gatti e il vino caldo. È cresciuta guardando Il Padrino e Scarface e ha sempre saputo che prima o poi avrebbe scritto un Mafia Romance. Che gusto c’è nel descrivere un “man of honor” senza parlare del suo cuore?
Nikolaj è il suo romanzo d’esordio.
Facebook: https://www.facebook.com/KristenKyleMOH/
Goodreads:https://www.goodreads.com/author/show/16161590.Kristen_Kyle
Instagram:https://www.instagram.com/kristenkylemoh/



Infine vi presento "Believeland- Le gemelle" romanzo d'esordio di Noemi Villari, un fantasy pubblicato da Lettere Animate.

Believeland- Le gemelle 
di Noemi Villari
Lettere Animate

Trama
Alessia ha sedici anni e abita in Italia. Ogni notte sogna di stare nei panni di Ilda, un’orfana di Believeland. Ma non è questa la sua unica stranezza, Alessia esercita un forte potere persuasivo su chiunque.
Chiunque tranne che su Derek, un affascinante ragazzo che incontra alla festa di fine anno. Per la prima volta è lui ad ammaliare Alessia e a rovinare i suoi rapporti con la madre e con Daniele, il suo migliore amico. Derek la persuade perfino a seguirlo in un altro mondo: Believeland.
E’ proprio lì che abita Ilda, lei esiste davvero, così come esiste una spiegazione ai poteri di Alessia. A Believeland, infatti, convivono umanoidi di tutte le razze, dotati di poteri e non. Al governo ci sono i potenti elfel, nati dall’unione tra elfi e angeli.
Anche Ilda scopre qualcosa di più sulle sue origini grazie a un incontro, quello con Erika. Le due, infatti, si somigliano molto: potrebbero essere gemelle? Che legame hanno Alessia e Ilda, invece?
A Believeland tutto è possibile e un segreto può celarsi anche sotto l’assoluta verità.

Se volete entrare nell'atmosfera del romanzo QUI trovate la playlist e QUI un video dell'autrice


Segnalazione: Il solo modo di coprirsi di foglie

Oggi vi segnalo anche un'autrice italiana di cui ho sentito parlare benissimo e che entra nelle mie prossime letture. Si tratta di Laura Mercuri, il suo ultimo romanzo: "Il solo modo di coprirsi di foglieè uscito il 15 dicembre per la casa editrice BookMe. La copertina è meravigliosa e la trama anche...

Il solo modo di coprirsi di foglie
di Laura M. Leoni
BookMe

Trama
Tra le pagine di questo libro incontrerete Daniel, un riservato ragazzo italo-inglese in Italia per l’Erasmus, che cerca l’occasione di camminare da solo e si ritrova travolto da una passione fortissima; Claudia, la sua insegnante d’arte, una donna insoddisfatta e succube di una certa idea di moglie e di madre; e Anita, studentessa con il talento della musica, una voce prodigiosa e un triste segreto celato dietro il sottile paravento di due labbra imbronciate. È il desiderio la forza che manda all’aria questi destini, costringendo i protagonisti a uscire allo scoperto una volta per tutte. Per capire che non esiste difesa dal mondo, dalla luce e dal dolore che a ogni respiro ci trafiggono con la stessa vertiginosa ferocia. Con uno stile semplice e profondo, l’autrice scava nei pensieri, nelle azioni, negli umori e nei traumi nascosti dei suoi piccoli eroi quotidiani, dando voce alla loro voglia di combattere, di non arrendersi, di essere semplicemente se stessi. Perché, parafrasando la magnifica poesia che dà il titolo a questa storia, vivere è il solo modo per coprirsi di foglie.

La laguna della spia: faccia a faccia tra Cassian e James



Uno tenebroso, imponente e dal fascino pericoloso, l'altro capace di trasformarsi, mimetizzarsi ma essere ugualmente letale. Sono Cassian e James i due uomini più vicini alle gemelle Cassandra e Cordelia.  Scopriamoli insieme in questa tappa del blog tour dedicato a «La spia del mare» di Virginia De Winter edito Mondadori




Cassian D'Armer
Soprannome: Nadir
22-27 anni
Città di provenienza Venezia
Occupazione: nobile, guerriero e poi... scopritelo nel libro

Se fossi un

Colore: nero, ma anche azzurro come il colore dei suoi occhi che ti scavano dentro
Stagione: primavera
Profumo: mare
Animale: leone
Città: la Roma dell'Impero

Citazione: «I suoi occhi erano davvero magnifici ma in un modo inquietante, pensò Cordelia. Avevano il blu perfetto del mare di terre lontane ed erano frangiati da ciglia nere folte che li sottolineavano come un tratto di bistro».




James Covington

Spesso noto come: Carlo Caracciolo 
24 anni
Città di provenienza: per metà inglese e per metà italiano
Occupazione: spia «pronto a impersonare a seconda dei casi uno studente di Napoli, un gondoliere veneziano, un gentiluomo inglese impegnato nel Grand Tour. Aveva poco più di ventiquattro anni, capelli biondi e un bel volto con la singolarità di sfuggire dalla memoria di chiunque un attimo dopo il commiato».

Se fossi un 
Colore: bianco
Stagione: autunno
Profumo: il meno evidente
Animale: puma
Città: qualsiasi città in apparenza normale, ma che in realtà celi molti misteri

Citazione: «La capacità di James di imitare accenti era prodigiosa, il suo potere di mimetizzarsi assoluto. A differenza delle creature presenti in natura, non mutava semplicemente colore ma forma e sostanza, divenendo un tutt’uno con l’ambiente».


Entrambi sono molto legati alle gemelle, entrambi ne conoscono una sin dalla tenera età.
Sono due uomini pericolosi, ma molto fedeli allo scopo e alle persone. Nel libro hanno un confronto molto acceso…
Ecco il risultato di questo scontro, in un dialogo tra Cassian e Cordelia

«Avete tentato di andarvene per due volte, alla seconda avete avuto ragione di me» replicò lui. «In ogni caso è con il signor Covington che dovete scusarvi.»
Cordelia si divincolò dalle sue braccia e si voltò a guardarlo, sorpresa: alla luce dei fanali appesi sopra il ponte, la mascella di lui si stava illividendo. «Avete combattuto?»
Lui piegò un angolo delle labbra verso l’alto. «Abbiamo raggiunto un accordo.»
Lei scosse leggermente la testa. «Posso sapere perché in tempi illuminati e civilizzati abbiate sentito la necessità di fare a pugni?»
«Perché quando ho aperto gli occhi eravate scomparsa e invece c’era lui» rispose Cassian, gelido, «nel vostro salotto a prendere il tè come se fosse stato a casa sua; inoltre lui sapeva dove voi eravate mentre io lo ignoravo.» Calcò la voce sulle ultime parole. Il resto era prevedibile. «La vostra Kitty ci ha buttati fuori di casa» aggiunse poi.
«È nata in un pub nell’East End a Londra, è abituata a gestire una rissa.»
«Ci ha puntato contro una pistola.»
«Come dicevo, sa gestire i problemi.»

Il Giveaway

Vista l'importanza che le maschere rivestono nel romanzo, abbiamo pensato che niente di più adatto potesse essere messo in palio. Nelle singole tappe, ad ogni personaggio protagonista del faccia a faccia verrà assegnata una maschera: nera o bianca. Voi dovrete scegliere da che parte schierarvi. Siete delle maschere nere o maschere bianche?

Chi siete: Cassian o James?





Le regole sono semplici:

1. Essere lettori fissi di tutti i blog;
2. Condividere su Facebook il post di presentazione del Blogtour di uno qualsiasi dei blog partecipanti e taggare almeno 3 amici;
3. Commentare tutte le tappe dicendo cosa è piaciuto oppure perché vorreste leggere il libro e, sotto la tappa del personaggio scelto, scrivere con quale dei personaggi si vuole partecipare al giveaway (cosa che determinerà il colore della maschera);
4. Mettere il like alla pagina Facebook dei blog partecipanti.


Ecco i link alle tappe che mi hanno preceduto: Tappa d'apertura - Confronto Cassandra & Cordelia - Confronto Alain & Giacomo

Il prossimo appuntamento sarà lunedì su Il Colore dei Libri




giovedì 15 dicembre 2016

Love is forever: Invito al matrimonio di Elle e Oliver




Oggi ospito la quarta tappa di Love is forever la novella di Claire Contreras (Newton Compton) dove ci vengono introdotti i personaggi del prossimo libro (Mia e Jensen) e dove siamo invitati alla cerimonia ufficiale di matrimonio di Estelle e Oliver.


Love is forever - Hearts Series 1.5
Claire Contreras
Newton Compton

Trama
Mia e Jensen, aspirante scrittore lui, esuberante fotografa in erba lei, sono inseparabili durante gli anni del college. Quando Jensen deve lasciare la California per frequentare l’Università a New York, entrambi decidono di prendersi una pausa, con la promessa di ritrovarsi di nuovo insieme alla fine del cammino. Ma le cose non vanno esattamente come avevano sperato.
Cinque anni dopo, vita e carriere ormai avviate, Mia e Jensen si rivedono al matrimonio di Elle e Oliver. E se Mia è ancora intenta a detestarlo ed evitarlo, Jensen ha ben altri piani…



Dopo tanta attesa e anni di amore clandestino, finalmente Estelle e Oliver possono coronare circondati da amici e parenti il loro sogno d'amore. Per il secondo matrimonio (quello insieme a tutti) hanno scelto una  cerimonia in spiaggia, molto romantica: perfetta per una coppia adorabile loro. 
Ecco l'invito. Volete sapere cosa ha regalato Elle a suo marito? Qualche foto boudoir e Mia ne sa qualcosa… 


Come ogni matrimonio che si rispetti anche in questo si è mangiato tanto e decisamente bene. Vista la location i due piccioncini hanno optato per una cena a base di pesce e, ovviamente, champagne ad innaffiare il tutto.




Ovviamente c'è stato anche il primo ballo degli sposi, un momento veramente emozionante per tutti i presenti: volete sapere qual è stata la colonna sonora?

Thinking out loud ed Sheer An


Spero che vi sia piaciuto sbirciare la festa di questo matrimonio così piano d'amore…

Ecco le prossime tappe del blogtour