venerdì 8 settembre 2017

Recensione: Odio amore

«A volte il silenzio fa più rumore di mille parole»


Odio Amore
di Penelope Ward
Newton Compton


Trama
Condividere una casa per le vacanze con un coinquilino sexy da morire dovrebbe essere un sogno che diventa realtà, giusto? Non se si tratta di Justin... l'unica persona che abbia mai amato... e che ora mi odia. Quando mia nonna è morta e mi ha lasciato metà della casa sull'isola di Aquidneck, c'era una trappola: l'altra metà appartiene al bambino che ha aiutato ad allevare. Lo stesso bambino che si è trasformato nell'adolescente a cui ho spezzato il cuore anni fa. Lo stesso adolescente che ora è un uomo con un corpo mozzafiato e una personalità complicata. Non lo vedevo da anni, e ora ci ritroviamo a convivere perché nessuno dei due è disposto a rinunciare alla casa. La cosa peggiore è che non è da solo. Ho capito presto che c'è una linea sottile tra amore e odio. Ho potuto guardare attraverso quel sorriso arrogante. Il ragazzino che conoscevo è ancora lì sotto. E anche il nostro legame. Proprio ora che non posso averlo, non l'ho mai desiderato di più.


Un passato insieme e poi la rottura. Poche spiegazioni, nessun addio e tante domande. Quando si è amici per tanto tempo, poi, lasciarsi andare è doloroso. Ritrovarsi incredibilmente difficile. Anche se il fato ci mette lo zampino. 
Odio amore di Penelope Ward edito da Newton Compton è un romanzo dolce e al tempo stesso amaro, una storia dove gli addii sono tanti, dove non tutto fila sempre esattamente nel modo giusto, dove gli sgambetti sono numerosi  e mettono a dura prova i protagonisti. 
C'è Amelia che ha qualcosa da cui fuggire ed è in cerca di un nuovo inizio
C'è Justin rincorso dai fantasmi del passato
E poi ci sono i personaggi che a loro ruotano intorno, chi come una meteora e chi lasciando tracce concrete ed evidenti al passaggio.

«Bea, grazie per avermi insegnato che a volte le cose che temiamo di più sono quelle di cui la nostra anima ha bisogno»

Come tutti i libri che ho avuto il piacere di leggere di Penelope Ward anche questo cattura il cuore, i suoi personaggi, alcuni momenti... restano impressi nella memoria del lettore che si ritrova a ridere, trattenere il fiato e combattere al fianco dei suoi personaggi del cuore. 
Odio amore è un libro che ci mostra come il tempo non sempre possa risanare le ferite, ma per farlo servano parole, comprensione, accettazione
Penso che questo romanzo mi  abbia lasciato un buon insegnamento. E lo voglio trasmettere a chi sta cercando un riavvicinamento, a chi non lo troverà mai, a chi è troppo codardo o orgoglioso per farlo. 
Leggendo questo romanzo della Ward ho pensato: "non è mai troppo tardi"
Lo dico a me stessa e lo ripeto anche a voi!

«È proprio quando vorresti fermare il tempo che vola via in un lampo»

Buona lettura

Nessun commento:

Lasciami la tua opinione